Calciomercato Roma, ora i rinnovi: l’annuncio di Pinto in conferenza

Calciomercato Roma, in chiusura di conferenza stampa Tiago Pinto si sbilancia sul tema rinnovi contrattuali. Ecco l’annuncio del general manager

A tutto Tiago Pinto, il general manager parla a tutto tondo della campagna di calciomercato estivo appena conclusa in casa Roma. Il portoghese è intervenuto davanti ai cronisti presenti per tracciare un bilancio delle trattative che hanno caratterizzato la sessione estiva in casa giallorossa. Tra entrate ed uscite è stata una sessione vissuta col piede sull’acceleratore per il dirigente ex Benfica. In chiusura dell’appuntamento ufficiale con la stampa, non è mancato il punto sulla questione rinnovi contrattuali. Ecco l’annuncio del general manager della Roma.

calciomercato Roma
Tiago Pinto ©LaPresse

Tantissimi gli argomenti trattati dal portoghese in conferenza stampa. Non è mancato anche un simpatico siparietto con protagonista Josè Mourinho. Lo Special One ha fatto irruzione in diretta in conferenza, chiedendo spassosamente un ultimo sforzo al general manager. Tiago Pinto ha parlato di tutto, dalla mancata chiusura dell’affare Frattesi alla suggestione Zagadou a parametro zero. In difesa la coperta al momento è ridotta, considerato l’infortunio occorso a Marash Kumbulla, oltre ai tre titolari le soluzioni sarebbero tutte adattate nel ruolo. In attesa di capire se uno ‘sforzo’ possa realmente essere fatto per un ingaggio dopo il gong finale, Pinto ha chiuso la conferenza stampa parlando di un tema caldo nel futuro immediato.

Calciomercato Roma, ora i rinnovi: l’annuncio di Pinto in conferenza

calciomercato Roma
Leonardo Spinazzola e Bryan Cristante a Trigoria ©LaPresse

L’ultima domanda della conferenza stampa è di Marco Deiana, di Calciomercato.it, legata ai rinnovi contrattuali di Cristante e Spinazzola. Ecco la risposta di Tiago Pinto: “Se non ricordo male l’anno scorso mi chiedeste se con l’arrivo di Tammy Abraham avremmo potuto avere problemi in 6 rinnovi, dopo un anno continuiamo a parlarne. Quando cominciamo ad arrivare a fine contratto se ne discute, ma al tempo giusto. Bryan sa perfettamente cosa pensa di lui la società, al di là di essere un grande giocatore è un grande professionista, farò tutto il possibile perché lui rimanga qui, fatemi riposare un po’, è stato pesante. Tu lanci questa cosa, poi vengono i procuratori e io non posso riposarmi“.