Calciomercato Roma, piovono offerte: Pinto tentenna

Un giocatore svincolato si è offerto al general manager della Roma in questi giorni post chiusura del calciomercato estivo in Italia

Giovedì la Roma scende in campo contro il Ludogorets per la prima giornata del Girone di Europa League. I bulgari, che hanno parecchia esperienza nelle coppe europee, sono i primi avversari che Abraham e c0ompagni affronteranno nella coppa della Uefa dopo la vittoria della Conference League. La vittoria di Tirana, maturata grazie al gol di Nicolò Zaniolo contro il Feyenoord, ha permesso l’accesso diretto nella competizione. Questo, però, era stato assicurato anche grazie al piazzamento in classifica dello scorso anno.

calciomercato roma
Tiago Pinto, general manager della Roma ©LaPresse

La Roma non arriva nella miglior condizione al match contro i biancoverdi perché Mourinho è in allarme. A dare qualche pensiero al tecnico portoghese è la situazione in difesa dove la Roma è corta. Già nei mesi estivi in cui era possibile acquistare qualcuno da inserire nel reparto arretrato, i giallorossi erano alla ricerca di qualcuno che potesse andare a completare il pacchetto davanti a Rui Patricio. A luglio e ad agosto, però, non è arrivato nessuno, con il mercato in entrata considerato chiuso da Pinto. Durante la partita con il Monza, però, Marash Kumbulla ha accusato un risentimento muscolare che ha lasciato José con soli tre centrali a disposizione per le prossime gare.

Calciomercato Roma, Maksimovic si offre a Pinto

calciomercato roma
Nikola Maksimovic, difensore centrale, con la maglia del Genoa ©LaPresse

Per questo motivo, c’è chi sta tendendo un occhio al calciomercato degli svincolati, che per la Roma può rappresentare un’occasione. Questo, infatti, è ancora aperto per qualche settimana e permette ai giocatori svincolati di accasarsi. In quest’ottica, secondo quanto riporta il Corriere dello Sport, a Tiago Pinto si è proposto Nikola Maksimovic. Il centrale di difesa ex Genoa, Torino e Napoli è un profilo interessante visto che conosce molto bene la Serie A ed ha 30 anni. Gli unici dubbi su di lui, però, riguardano la tenuta fisica. Con i rossoblù, infatti, ha saltato diverse gare per infortunio e questo fa storcere il naso alla dirigenza giallorossa. Non convincono anche gli altri giocatori che si sono proposti, ovvero Zagadou, Denayer, Ceppitelli, Ié e Mangala.