Italia ripescata ai Mondiali, ufficiale: la FIFA toglie ogni dubbio

L’organo calcistico mondiale ha fatto la sua scelta riguardo la competizione che si terrà in Qatar tra qualche settimana

La grande novità di quest’anno è la presenza del Mondiale in inverno. Per la prima volta nella storia del calcio, la competizione organizzata dalla Fifa si terrà da novembre a dicembre. In quei mesi tutti i campionati saranno fermi e ritorneranno solo dopo gennaio. Dal 18 novembre quindi, si potrà assistere solo alle gare della kermesse e per rivedere la Roma tutti i tifosi dovranno attendere l’anno nuovo. Un colpo non da poco per tutti gli appassionati, che dopo aver aspettato tre mesi per rivedere i giallorossi nelle competizioni ufficiali dovranno aspettarne altri due.

fifa mondiale italia infantino
La coppa del Mondo ©Ansa Foto

Questo, poi, ha portato alla modifica di tutti i campionati, visto che le partite dovranno essere disputate in un arco minore di tempo. In questo primo mese della stagione 2022/2023, infatti, Abraham e compagni hanno già giocato 8 partite. Un numero molto elevato se si pensa che quasi per tutto il girone di andata i ritmi saranno così serrati. La beffa più grande, poi, è che l’Italia non prenderà parte al torneo. Gli Azzurri, infatti, sono stati eliminati dalla Macedonia nelle semifinali delle qualificazioni al Mondiale, proprio dopo la vittoria dell’Europeo.

Italia, niente Mondiali: la Fifa respinge l’appello contro l’Ecuador

fifa mondiale italia infantino
Gianni Infantino, presidente della Fifa ©Ansa Foto

Negli ultimi mesi erano rimbalzate diverse voci che avevano aperto uno spiraglio per l’Italia di partecipare. Mesi fa, infatti, si era parlato do una possibile sanzione all’Ecuador, reo di aver schierato un giocatore che non poteva giocare. Byron David Castillo Segura è il giocatore in questione che avrebbe preso parte a otto gare di qualificazione al Mondiale. Secondo quanto riporta Sky Sports News, però, la Fifa ha definitivamente rifiutato l’appello di Cile e Perù, che avevano chiesto l’esclusione dalla competizione proprio dell’Ecuador. Si chiude, così, l’ultimo appiglio di speranza per l’Italia, che comunque sembrava già molto improbabile.