Furioso con Inzaghi, la panchina dell’Inter traballa: “Esonero immediato”

Furioso con Inzaghi per la sostituzione: la panchina dell’Inter traballa e al rientro dalla sosta ci sarà la sfida contro la Roma di Mourinho.

La prima partita della domenica di Serie A, l’anticipo delle 12:30, ha subito riservato una sorpresa. L’Inter ha infatti perso 3-1 sul campo dell’Udinese, che si conferma grande rivelazione di questo avvio di campionato. La squadra friulana dopo avere messo al tappeto la Roma di Mourinho con quattro gol si è ripetuta alla Dacia Arena e ha addirittura conquistato la vetta momentanea della classifica di Serie A.

Inzaghi
Simone Inzaghi©LaPresse

Una situazione davvero difficile per l’Inter, che aveva iniziato la stagione con ben altre ambizioni e obiettivi. Il calendario prima della sosta per le nazionali era molto favorevole e ci si aspettava di vedere la squadra allenata da Simone Inzaghi al comando della classifica al termine della settima giornata. E invece oltre al girone di Champions League da incubo, dove la sconfitta all’esordio col Bayern Monaco rende la qualificazione in salita, c’è da fare i conti per i nerazzurri anche con un rendimento insufficiente in campionato. E non solo.

Simone Inzaghi sembra avere perso il controllo della squadra e sta subendo critiche feroci da parte di tifosi e addetti ai lavori. In particolare oggi è finito nell’occhio del ciclone per la doppia sostituzione fatta prima della fine del primo tempo. Out Bastoni e Mkhitaryan per Dimarco e Gagliardi. E chi ha lasciato il campo non ha di certo nascosto il disappunto.

Inter, Bastoni prende di mira la panchina: furioso dopo la sostituzione

Alessandro Bastoni ©LaPresse

Il riferimento in particolare è per Bastoni. Sui social sta spopolando in queste ore la reazione del difensore dopo la sostituzione. Dopo essersi accomodato – furioso e senza dare la mano all’allenatore – in panchina, ha iniziato a muoversi con forza avanti e indietro sbattendo contro lo schienale e facendola traballare. Un’immagine simbolica, visto che a traballare è anche la panchina di Simone Inzaghi, non più così salda come a inizio stagione.

Se lo Scudetto sfumato lo scorso anno aveva insinuato qualche dubbio tra i tifosi sul suo operato, ora i risultati negativi vanno evidentemente contro e già ci sono riflessioni in corso.

In merito alle sostituzioni, Inzaghi si è espresso così: “Cambi nel primo tempo? Perché erano ammoniti, l’Udinese vinceva tutti i duelli ed eravamo già in difficoltà. Ho pensato che con una scossa magari. Hanno pagato Bastoni e Mkhitaryan ma potevano pagare tutti”.

Per alcuni tifosi però il tempo è scaduto: sui social stanno chiedendo la testa di Inzaghi e l’esonero immediato. Rimpiangendo anche Antonio Conte.