Roma, altro allarme per Mourinho: nuovo problema muscolare

L’allenatore della Roma ha dichiarato al termine della partita che un altro giocatore ha accusato un fastidio muscolare dopo lo stop di Dybala

Finisce 0-1 Roma-Atalanta, con i bergamaschi che sono riusciti a passare in vantaggio verso al fine del primo tempo con un gol di Scalvini. Il numero 42 dei bergamaschi ha calciato bene all’angolino superando Rui Patricio. Il classe 2003 è arrivato al tiro indisturbato con Bryan Cristante che ha cercato di ostruire la porta al centrocampista che, però, è riuscito a trovare lo specchio. Non sono serviti a nulla i cambi di Mourinho, con la Roma che ha cercato fino alla fine di recuperare la partita.

roma atalanta
José Mourinho, allenatore della Roma ©LaPresse

Nicolò Zaniolo è stato senza dubbio uno dei protagonisti della serata giallorossa avendo sfiorato la rete in diverse occasioni. L’attaccante ex Inter, poi, è stato protagonista di alcuni episodi molto controversi in area. Il primo è stato al primo tempo, in cui Demiral ha trattenuto per la maglia l’attaccante romanista. Zaniolo ha preferito rimanere in piedi e cercare di continuare a giocare, ma sull’episodio è tornato al termine della gara Luca Marelli che ha dato la sua sentenza. Nel secondo tempo sempre l’attaccante ha dato battaglia con Okoli all’interno dell’area dell’Atalanta, ma l’arbitro Chiffi ha sempre valutato i contatti come regolari.

Roma-Atalanta, altro allarme per Mourinho: fastidio per Pellegrini

roma atalanta
Lorenzo Pellegrini, centrocampista della Roma ©LaPresse

La partita, però, oltre allo stop di Dybala fa suonare un allarme per Mourinho. E non si tratta della sconfitta o di tattica. Come ha dichiarato lo stesso allenatore ai microfoni di Dazn al termine della gara, nel corso del primo tempo Lorenzo Pellegrini ha accusato un fastidio al flessore della gamba. Il numero 7, però, ha preferito rimanere in campo e continuare a guidare la squadra. Per fortuna ora c’è la sosta che permetterà a lui e a Dybala di smaltire almeno in parte i problemi.