Stadio della Roma, capienza e impatto zero: tutto quello che c’è da sapere

Stadio della Roma, ieri ha preso ufficialmente il via il progetto: capienza e impatto zero. Tutto quello che c’è da sapere

Forse si fa davvero lo stadio della Roma. Con il primo passo ufficiale di ieri mattina quando la società giallorosa, per mano del Ceo Berardi, ha presentato al comune capitolino e all’amministrazione guidata Gualtieri, il progetto di sostenibilità che dovrà passare immediatamente dalla conferenza dei servizi. Sono decisamente dei passi in avanti rispetto al passato. E ci sono anche le prime indiscrezioni di quello che potrebbe essere.

Stadio della Roma
Dan Friedkin ©LaPresse

Ovviamente, secondo quanto scritto dalla Gazzetta dello Sport in edicola questa mattina, solamente i Friedkin e qualche collaboratore fidato avrebbero visto quello che dovrebbe essere il nuovo impianto giallorosso che sorgerà a Pietralata. Ma qualcosa si dice, si sussurra: come la capienza, o il sicuro impatto zero che l’impianto avrà sulla città.

Stadio della Roma, tutto quello che c’è da sapere

stadio della roma
Dan e Ryan Friedkin, presidente e vice presidente della Roma ©LaPresse

Gli ultimi sold out dell’Olimpico, con un popolo, quello giallorosso, che pullula d’amore, hanno portato a una rivalutazione della capienza di almeno 5mila unità in più per arrivare al massimo ai 65mila spettatori consentiti. Poi c’è un’altra questione che tiene banco, quella della data: nel 2027 scatterà il centenario giallorosso, e i Friedkin vorrebbero festeggiarlo nel migliore dei modi, magari regalando alla città il nuovo impianto.

Infine l’impatto zero, con i 3mila alberi che dovrebbero circondare il nuovo stadio della Roma. Questa scelta si porta dietro anche quella dei pannelli solari e dei parcheggi per le ricariche delle auto elettrice oltre il riciclo della plastica.  Un progetto a tutto tondo che potrebbe quindi prendere il via molto presto. Il primo passo è stato fatto, adesso si attendendo delle risposte dal Comune. Poi sarà fatta. O quasi.