Calciomercato Roma, 30 milioni sul piatto: la Juventus mette la freccia

Calciomercato Roma, 30 milioni di euro sul piatto: sul colpaccio in Serie A per la prossima stagione è la Juventus che mette la freccia 

La Juventus ha messo la freccia. Almeno così sembra. Per il colpo in Serie A la società bianconera fa sul serio anche se, ovviamente, trattandosi di un elemento che si muoverà, semmai, solamente nella prossima stagione, allora la Roma ovviamente non è tagliata fuori.

Calciomercato Roma, 30 milioni sul piatto: la Juventus mette la freccia
Tiago Pinto ©LaPresse

Certo, stando a SportMediaset, in questo momento i bianconeri sono in vantaggio rispetto alle pretendenti. Che sono anche importanti, visto che oltre la Roma c’è anche l’Inter in Italia e il Bayern Monaco all’estero. Senza dimenticare che da qui a giugno ci potrebbero essere anche degli inserimenti importanti come quelli delle big inglesi che quando annusano un colpo poi ci vanno dietro a capofitto. Il profilo è quello di Scalvini dell’Atalanta. Duttilità in primis, qualità, e propensione al sacrificio ne fanno di lui un elemento appetibile sul mercato.

Calciomercato Roma, la richiesta della Dea

Calciomercato Roma, 30 milioni sul piatto: la Juventus mette la freccia
Scalvini ©LaPresse

Non si tratta evidentemente di un colpo low-cost. Sì, l’Atalanta a quanto pare vorrebbe monetizzare e anche tanto in caso di cessione. Si parla di almeno 25 milioni di euro, ma che potrebbero pure diventare 30 da qui alla fine della stagione. La Juventus in questo caso comunque sembra volersi muovere in anticipo cercando di anticipare tutti e di chiudere nei prossimi mesi prima di portare a Torino il giocatore la prossima estate. Ma la sensazione è che l’Atalanta difficilmente si metterà a parlare di Scalvini durante la sessione di mercato di gennaio, soprattutto perché nel corso della seconda parte di stagione le cose per i bergamaschi potrebbe anche migliorare qualora il tuttofare riuscisse a mantenere inalterato il livello delle sue prestazioni.

Roma che come detto non è del tutto tagliata fuori. Scalvini rappresenterebbe un investimento importante non solo per l’immediato ma anche per il futuro. Età e margini di miglioramento sono decisamente dalla sua parte.