Calciomercato Roma, annuncio ufficiale: addio con enigma

L’obiettivo di calciomercato della Roma ha aperto alla cessione, anche se non ha ancora deciso quando e dove giocherà in futuro

Sono passati solo sei giorni dalla finale del Mondiale in Qatar, con l’Argentina che ha alzato al cielo il trofeo più prestigioso che un calciatore possa sognare. Vincere la competizione è uno dei sogni nel cassetto di ogni giocatore, farlo contro una grande nazionale come la Francia poi è  il massimo. Un sogno diventato realtà per Leo Messi, ma anche per Paulo Dybala che ai calci di rigore ha messo il suo timbro siglando dagli undici metri.

Calciomercato Roma, annuncio ufficiale: addio con enigma
Tiago Pinto, general manager della Roma ©LaPresse

Il torneo della Fifa è da sempre una grande vetrina per i giocatori che hanno intenzione di mettersi in mostra per cambiare squadra. Molti affari sono nati proprio grazie alle prestazioni in un Mondiale, con i calciatori che hanno dimostrato tutte le loro qualità. La stessa cosa è successa quest’anno, con tutti gli uomini di calciomercato che hanno segnato sui loro taccuini i nomi di qualche prestazione  degna di nota.

Uno dei giocatori che ha attirato l’attenzione di tutti è di sicuro Azzedine Ounahi, centrocampista marocchino dell’Angers, che ha centrato il quarto posto con la Nazionale africana. La sua prestazione è stata notata da diversi allenatori, compreso Luis Enrique che lo ha lodato proprio durante la sfida tra Spagna e Marocco. Su di lui c’è anche la Roma, che vuole migliorare il centrocampo nel prossimo calciomercato.

Calciomercato Roma, Ounahi: “Non so se me ne andrò a gennaio o a giungo”

L’affare non è dei più semplici vista la tanta concorrenza sul centrocampista di ventidue anni. Le sue ultime parole, però, hanno aperto uno spiraglio per tutti gli interessati.

Calciomercato Roma, annuncio ufficiale: addio con enigma
Azzedine Ounahi, centrocampista dell’Angetrs con la maglia del Marocco ©LaPresse

Come riporta Marca.com, al canale ufficiale dell’Angers Ounahi ha parlato del suo futuro e ha confessato come sia in contatto stretto con il presidente. Il suo obiettivo è fare il bene della società e per sé stesso e per questo sta decidendo cosa fare. Azzedine non ha ancora deciso se lascerà il club di Ligue 1 a gennaio, oppure partirà a giugno per aiutare la squadra. Infine, non c’è una destinazione preferita per il classe 2000, che vorrà firmare per il team con il miglior progetto sportivo.