Incubo DAZN, tifosi della Roma furiosi

Ennesimo episodio da incubo che coinvolge DAZN. L’emittente privato si rende protagonista di nuovi disservizi, facendo infuriare i tifosi giallorossi

Il nuovo anno ha visto ripartire ufficialmente la stagione calcistica in Italia. La Serie A è ripartita questa settimana, dalla sedicesima giornata di campionato. In questi minuti la Roma è in campo per il posticipo della giornata numero diciassette, sul campo del Milan. Poco prima dell’inizio della gara un nuovo disservizio ha visto i tifosi infuriarsi contro DAZN, ecco cosa è successo.

Incubo DAZN, tifosi della Roma furiosi
Microfono con logo DAZN ©LaPresse

DAZN ci risiamo, nuovi disservizi che infiammano il web con i tifosi della Roma in prima fila. La squadra giallorossa è in campo a San Siro, per affrontare il Milan di Stefano Pioli. Subito prima del fischio d’inizio del match è partito il tam-tam dei tifosi sul web, contro il servizio di streaming DAZN. La piattaforma privata si è resa protagonista di nuovi disservizi ed errori clamorosi, scatenando l’ira sul web dei tifosi giallorossi e non solo.

Milan-Roma, incubo DAZN: nuovi disservizi e niente streaming

Come successo durante la quindicesima giornata di campionato l’emittente privata di streaming si è resa protagonista di nuovi disservizi. In tanti i tifosi che non sono riusciti a loggarsi alla schermata del servizio di streaming. E non solo i tifosi della Roma si fanno sentire sul web, anche quelli del Milan padrone di casa e in corsa per tornare al secondo posto in classifica.

Incubo DAZN, tifosi della Roma furiosi
Logo DAZN ©LaPresse

In tanti i tifosi su Twitter che si scagliano contro il servizio privato di streaming. Non solo ci sono stati problemi nel loggarsi, con tanti clienti che hanno condiviso screen di caricamenti infiniti, c’è stato anche chi è riuscito a loggarsi e poi ha perso il segnbale, con la beffa che ne consegue. Sul social network Giuseppe si chiede: “Si ricomincia con i problemi di trasmissione?” Gli fa eco Fly: “Dazn va e viene. Stupendo. Applausi”