Caos DAZN, rimborsi in arrivo: l’annuncio ufficiale del Governo

Non si placano le polemiche intorno ai disservizi in casa DAZN. Le prime due giornate della Serie A, dopo la ripresa stagionale, hanno scatenato le ire dei clienti

È ancora caos in casa DAZN, il servizio di streaming di eventi sportivi si è reso protagonista di nuovi errori e disservizi nell’ultima giornata di campionato. Impossibile accedere ai contenuti in diretta per tanti clienti anche durante la giornata numero diciassette di Serie A. Coinvolta anche la Roma, la cui trasferta in casa del Milan non è stata vista correttamente da tanti utenti domenica sera.

Caos DAZN, rimborsi in arrivo: l'annuncio ufficiale del Governo
Logo DAZN ©LaPresse

Il Governo italiano ha incontrato i vertici di DAZN dopo i disservizi e gli errori verificatesi in Italia nelle scorse giornate. La ripresa della stagione in Serie A ha riproposto uno scenario tristemente noto nei mesi scorsi. Pioggia di disservizi e streaming non accessibili per gli utenti DAZN. Tanti problemi anche durante la gara della Roma, in particolare ad inizio partita tanti clienti non sono riusciti a collegarsi con la diretta di San Siro. Scenario che si ripete, anche la sedicesima giornata di campionato era stata contraddistinta da errori e disservizi vari. Ora si muove il Governo, per mano del ministro Adolfo Urso.

Incontro DAZN-Governo: l’annuncio del ministro Urso

Adolfo Urso è il ministro delle Imprese e del Made in Italy, in queste ore ha svolto un incontro per fare chiarezza intorno ai disservizi in casa DAZN. Il ministro ha annunciato misure immediate dopo la serie di disservizi causati dall’emittente televisiva privata. Ci sono anche i rimborsi per i clienti coinvolti dal disagio.

Caos DAZN, rimborsi in arrivo: l'annuncio ufficiale del Governo
Microfono con logo DAZN ©LaPresse

Il ministro descrive i tre obiettivi raggiunti dopo il vertice: “Innanzitutto, come è giusto che fosse, l’indennizzo automatico per tutti coloro che hanno subito il disservizio.” Inoltre: “Il secondo è lo spostamento della centrale di monitoraggio e di controllo del rischio direttamente in Italia dalla sede madre di Londra.” Altra misura : “Infine, un’assicurazione che ci sia un’accelerata degli investimenti sulla tecnologia per evitare il riproporsi di questi disservizi.” Il governo si muove sul caso DAZN, ora la speranza è che i disagi ed i disservizi restino solo un brutto ricordo per i clienti.