Roma-Genoa, la moviola dei quotidiani: pochi gialli e svista finale

Feliciani ha condotto ieri sera Roma-Genoa valida per gli Ottavi di finale di Coppa Italia senza squilli e con qualche errore

La Roma ha vinto e passa il turno in Coppa Italia, con il Genoa che interrompe il suo cammino in questi Ottavi di Finale della competizione. La partita è stata combattuta sin dai primi minuti, con i giallorossi che sono scesi in campo con poco turn over. Nonostante domenica ci sia la Fiorentina, José Mourinho ha deciso di schierare 9 titolari su 11, a cui si sono aggiunti Edoardo Bove (al posto di Cristante) e Marash Kumbulla (al posto di Smalling).

Roma-Genoa, la moviola dei quotidiani: pochi gialli e svista finale
Ermanno Feliciani, arbitro di Roma-Genoa ©LaPresse

Gara è stata in bilico fino all’ora di gioco, quando Dybala è riuscito a imprimere la sua firma alla partita. Dopo essere entrato nel secondo tempo al posto di Pellegrini, la Joya ha dato sfoggio del suo talento dimostrandosi pericoloso in diverse occasioni. Al 64′, il numero 21 della Roma è salito i cattedra e dopo aver saltato un difensore del Genoa è entrato in area per poi calciare forte sul primo palo. Martinez battuto e 1-0.

È bastato il gol dell’argentino per passare il turno, anche se gli altri attaccanti non sono riusciti a incidere neanche in questa occasione. Ora testa alla partita del fine settimana. La Fiorentina non fa sconti a nessuno e vincere è importante per rimanere in corsa per gli obiettivi stagionali.

Roma-Genoa, Feliciani non vede la gomitata su Abraham

In Roma-Genoa non ci sono stati tanti squilli, sia dal punto di vista delle azioni da gol, sia per l’arbitro. Ermanno Feliciani, che ha diretto la gara, ha svolto una partita senza lode e senza infamia, come sostiene il Corriere dello Sport, mentre secondo la Gazzetta dello Sport ha commesso un errore nel finale.

Roma-Genoa, la moviola dei quotidiani: pochi gialli e svista finale
Ermanno Feliciani ©LaPresse

Innanzitutto, i due quotidiani sottolineano come siano stati fischiati ben ventuno falli, ma con pochi gialli assegnati. Di questi, infatti, ne manca uno a Marash Kumbulla, che è stato avvisato al 12′ dopo un intervento i ritardo su Yalcin. In tutto sono state 5 le ammonizioni sventolate con l’intervento di Strootman nel finale di partita su Abraham che non è stato ravvisato dall’arbitro. Una gomitata che poteva essere punita e che ha allungato il recupero.