Annuncio ufficiale e affare in chiusura: assalto ad Abraham

Annuncio ufficiale e affare in chiusura: lo scippano ai rivali che potrebbero tornare su subito su Abraham

L’annuncio ha i crismi dell’ufficialità e arriva direttamente dallo Shakthar, attraverso un Tweet. Che recita: “Il presidente dell’FC Shakhtar Rinat Akhmetov e il co-proprietario del Chelsea Behdad Eghbali hanno discusso oggi del trasferimento di Mykhailo Mudryk al Chelsea FC. Le parti sono molto vicine per concordare il trasferimento del giocatore”.

Annuncio ufficiale e affare in chiusura: assalto ad Abraham
Abraham ©LaPresse

Insomma, il calciatore è a un passo dai Blues (secondo le ultime notizie domani dovrebbe sostenere le visite mediche) che hanno superato la concorrenza dell’Arsenal che sembrava avesse in mano il calciatore. Niente da fare per Arteta, con Potter che nonostante la crisi dei risultati e con il posto a rischio, continua a ricevere rinforzi. Rinforzi che vorrebbe, soprattutto in attacco, anche il tecnico dei Gunners che domani gioca contro il Tottenham in uno dei tanti derby londinesi e che sogna l’allungo sul City che nel suo di derby, contro lo United, ci ha rimesso le penne.

Annuncio ufficiale su Mudryk, l’Arsenal potrebbe tornare su Abraham

Già ieri l’ex Gunners Campbell ha consigliato al club di prendere Abraham, molto più congeniale a quelle che sono le caratteristiche della squadra dello spagnolo. C’è, inoltre, da quelle parti, da tappare il buco che ha lasciato Gabriel Jesus che al Mondiale si è infortunato e che mette a rischio la tenuta offensiva dell’Arsenal. Che hanno un sogno, ovviamente, quello di vincere la Premier League dopo tantissimi anni.

Annuncio ufficiale e affare in chiusura: assalto ad Abraham
Mudryk è a un passo dal Chelsea ©LaPresse

Insomma, nessuno vuole lasciare niente al caso e se nelle scorse settimane, subito dopo l’infortunio a Jesus, si era parlato di un possibile interesse nei confronti dell’attaccante inglese della Roma, questo potrebbe tornare i moda nei prossimi giorni o nelle prossime settimane. E davanti ad un’offerta di 70-80 milioni di euro, sarà difficile resistere. Anche se a queste cifre, al momento, forse nessuno arriverà.