Il Chelsea li sbatte fuori: doppio regalo per Juve e Milan

Una big della Premier League pronta alla smobilitazione nella prossima estate. Quante opportunità di mercato per il Milan e la Juventus.

La Juventus ed il Milan riflette sui prossimi colpi in entrata. A gennaio si proverà a consolidare le rose attualmente a disposizione dei rispettivi allenatori. In estate, invece, i due club proveranno ad approfittare di alcune occasioni di mercato provenienti dall’Inghilterra.

Il Chelsea li sbatte fuori: doppio regalo per Juve e Milan
Stefano Pioli, allenatore del Milan ©LaPresse

Dal Chelsea, in particolare modo. I Blues, nonostante l’esonero di Thomas Tuchel e l’arrivo in panchina di Graham Potter, non sono riusciti a rilanciarsi. Anzi, sotto certi aspetti il rendimento è perfino peggiorato. La classifica, intanto, è drammatica: decimo posto a -10 dal Manchester United quarto. Siderale, poi, la distanza dall’Arsenal primo (-19). Per sostenere l’operato del tecnico ex Brighton i londinesi hanno ingaggiato in prestito oneroso Joao Felix dall’Atletico Madrid e a titolo definitivo Benoit Badiashile dal Monaco (38 milioni).

Ora la speranza è quella di poter risalire quanto prima e porre fine al calvario iniziato ormai diversi mesi fa. La società, nel frattempo, ha individuato la strategia da seguire in estate attraverso cui rendere di nuovo competitiva la squadra. A rischio taglio, stando a quanto riportato nell’edizione odierna de ‘The Telegraph’, in particolare ci sono molti senatori il cui rendimento in campo non ha soddisfatto le aspettative della proprietà.

Chelsea, via i senatori: quante occasioni di mercato per Milan e Juve

Tra i giocatori in lista di sbarco, ad esempio, rientra Jorginho. L’italo-brasiliano, come noto, ha il contratto in scadenza a giugno e la dirigenza ha fatto sapere al suo entourage di non essere interessata a raggiungere un nuovo accordo.

Jorginho, centrocampista del Chelsea ©LaPresse

A rischio pure Cesar Azpilicueta (cercato nella scorsa estate dal Barcellona che ha poi ripiegato su Hector Bellerin) e, a sorpresa, Kalidou Koulibaly non ancora ambientatosi al meglio in Premier League. I prossimi, inoltre, saranno mesi decisivi pure per Hakim Ziyech, Kai Havertz e Christian Pulisic. Il primo piace molto al Milan tuttavia l’operazione è finita in stand-by.

Gli altri due, invece, non sono riusciti a diventare in maniera definitiva delle colonne portanti della squadra. Da loro, così come da N’Golo Kanté, il Chelsea si aspetta un rilancio immediato. In caso contrario, sarà addio. I Blues progettano la rivoluzione. A guidarla sarà Potter: la fiducia nei suoi confronti, infatti, è massima. La Juventus ed il Milan,