Roma, Mourinho insaziabile: messaggio a Pinto e retroscena Dybala

La Roma supera per due reti a zero la Fiorentina allo stadio Olimpico. A fine gara sono arrivate le parole di José Mourinho ai microfoni DAZN 

José Mourinho parla a caldo ai microfoni dell’emittente DAZN. Il tecnico della Roma analizza la vittoria casalinga contro la Fiorentina, lanciando un nuovo appello a Tiago Pinto e non solo. L’allenatore della squadra giallorossa non si nasconde dopo la vittoria contro i toscani, lanciando un nuovo appello al general manager portoghese e svelando un retroscena su Paulo Dybala, ancora una volta decisivo in maglia giallorossa.

Roma, Mourinho insaziabile: messaggio a Pinto e retroscena Dybala
José Mourinho ©LaPresse

La Roma supera per 2-0 la pratica Fiorentina allo stadio Olimpico. Nel segno di Paulo Dybala, ancora una volta decisivo dopo il gol partita messo a segno contro il Genoa negli ottavi di Coppa Italia. L’attaccante argentino ha rubato ancora una volta la scena allo stadio Olimpico, sfruttando al meglio due assist al bacio di un inspirato Tammy Abraham. Ecco le parole a fine gara di un lucido José Mourinho, tornato a parlare ai microfoni Dazn: “Abbiamo difeso bene, siamo stati sempre in controllo. Non ci sono state situazioni difficili da gestire ma mi piacerebbe un po’ più di qualità con gente che vuole di più palla.”

Roma-Fiorentina, Mou non si accontenta: retroscena Dybala

Il tecnico giallorosso esce allo scoperto in chiave calciomercato: “Non mi aspetto che arrivi nessuno. Il direttore è stato onesto in un’intervista che di solito ad un allenatore non piace sentire.” Su Kumbulla: “Marash è un professionista vero. È il quarto centrale ma ha fatto due partite di qualità.”

Roma, Mourinho insaziabile: messaggio a Pinto e retroscena Dybala
Tiago Pinto ©LaPresse

José Mourinho svela poi un retroscena che ha per protagonista Paulo Dybala:”Dybala aveva chiesto di tornare il 1° gennaio ma io gli ho detto che senza di lui, avevo dubbi che avremmo vinto contro il Bologna e dovevamo farlo. Gli ho chiesto di tornare il 29 e lui mi ha detto che sarebbe tornato il 27 per allenarsi il 28. Barzagli sa quello che dico. Questo è Paulo.”

In conferenza stampa poi il tecnico lancia l’allarme Wijnaldum: ” Su Wijnaldum a volte le clip che fa l’ufficio stampa possono prendervi in errore. Le clip mettono solo delle parti di riscaldamento e allenamento, dove è integrato con la squadra. Ma la verità è che non si sta allenando con la squadra. La prima cosa è stare clinicamente a posto, poi penseremo a quando rientrerà. Ma non è integrato con la squadra.