Calciomercato Roma, la firma cambia tutto: prezzo alle stelle

La Roma valuta i prossimi rinforzi da regalare a Mourinho. I riflettori sono puntati sulla Bundesliga ma l’ultimo annuncia gela Pinto.

La trattativa legata al rinnovo di Nicolò Zaniolo si è conclusa in maniera negativa, con l’esterno trasferitosi a titolo definitivo al Galatasaray. Adesso la Roma dovrà cercare di blindare gli altri gioielli della corona in scadenza di contratto. Elementi fondamentali, nel progetto tecnico di José Mourinho.

Tiago Pinto, direttore generale della Roma – Asromalive.it

Il caso più eclatante riguarda Chris Smalling, legato al club fino a giugno. I contatti sono scattati da ormai diverse settimane tuttavia i vari incontri non si sono rivelati sufficienti per individuare un principio d’intesa. Il motivo è da ricercare nel fatto che il direttore generale Tiago Pinto ha messo sul piatto un biennale da circa 2.5 milioni netti all’anno. Una cifra, questa, inferiore rispetto a quelle percepite finora dall’ex Manchester United (3.5).

Da qui la decisione dell’inglese di prendersi del tempo al fine di riflettere sulla proposta ricevuta e sull’opportunità di trasferirsi all’Inter. Pinto, dal canto suo, auspica in una felice conclusione dell’operazione ma intanto, per cautelarsi, ha iniziato a sondare il mercato alla ricerca di un possibile sostituto. Nel suo taccuino è finito il nome di Peer Schuurs diventato, a forza di prestazioni convincenti e qualche gol (2), una delle principali rivelazioni della Serie A.

Roma, Pinto prova a potenziare la difesa: i nomi

Oltre a seguire l’olandese in forza al Torino, il manager capitolino nei giorni scorsi ha effettuato anche alcuni sondaggi riguardanti Piero Hincapié che proprio di recente ha rinnovato il contratto che lo lega al Bayer Leverkusen fino al 30 giugno 2027. Un accordo che consentirà ai rossoneri teutonici di venderlo a caro prezzo nella prossima estate.

Piero Hincapie, difensore del Bayer Leverkusen – Asromalive.it

Il cartellino esposto in vetrina, stando a quanto riportato oggi da ‘Football Insider’, supera i 50 milioni di sterline. Per lui, fin qui, si sono fatte avanti diverse squadre della Premier League tra cui il Tottenham ed il Newcastle ma le pretese economiche del Bayer hanno raffreddato l’interesse delle pretendenti. Il divorzio tra le parti, in ogni caso, avverrà tra pochi mesi: i teutonici, infatti, sono ottavi in Bundesliga a -10 dal quarto posto occupato dal Friburgo. Salvo clamorose rimonte, quindi, non parteciperanno alla prossima edizione della Champions. Competizione a cui il difensore, invece, vuole assolutamente giocare. Ora resta da vedere chi si farà avanti in maniera concreto. Il talento non manca e rischia di diventare abbagliante, ma prenderlo non si preannuncia affatto semplice.