Cassano e Totti, Formula 1 a Trigoria: “Corse in Ferrari, rischiata la frittata”

Nel giorno di Roma-Juventus arrivano le parole di Antonio Cassano che torna indietro nel tempo. Retroscena su Francesco Totti e le corse in Ferrari

L’ex fantasista barese torna indietro nel tempo intervistato sulla gara tra Roma e Juventus di questa sera. Tra i tanti retroscena ce n’è uno che coinvolge direttamente Francesco Totti e le corse in Ferrari. Ecco le parole dell’ex calciatore, oggi commentatore tv, che torna sulle sue ‘cassanate’ e non solo ai tempi dell’avventura in giallorosso.

Cassano e Totti, Formula 1 a Trigoria: "Corse in Ferrari, rischiata la frittata"
Antonio Cassano – Asromalive.it

Correva la stagione 2004, la Roma demolì per 4-o la Juventus allo stadio Olimpico. Protagonista assoluto del trionfo giallorosso fu Antonio Cassano, autore di una doppietta da sogno. L’ex fantasista barese, dal 2001 al 2006 in forza alla Roma, torna sul suo passato in giallorosso svelando un retroscena clamoroso che ha per protagonista Francesco Totti. L’ex calciatore è stato intervistato dalle colonne del quotidiano ‘La Repubblica’ e su quella partita del 2004 ha dichiarato: “Una delle più belle partite della vita mia.” Il barese è tornato anche sui tanti rifiuti alla corte bianconera: “Quattro. La prima il 2001: avevo appuntamento con Moggi ad Avellino, ma volevo giocare con Totti, mi affascinava Roma, la città. Non mi ha mai affascinato la Juve.”

Cassano, Totti e le corse in Ferrari: “Tre, quattro giri alle 5 del mattino”

L’ex calciatore non usa mezzi termini per giudicare la Juve di Allegri: “La Juve con Allegri è un anno e mezzo che fa schifo, è rimasto a dieci anni fa. E ha la rosa più forte del campionato.” Inevitabile il passaggio sulle cassanate, il barese svela un retroscena clamoroso che ha per protagonista Francesco Totti e le corse in Ferrari.

Cassano e Totti, Formula 1 a Trigoria: "Corse in Ferrari, rischiata la frittata"
Francesco Totti e Antonio Cassano a Trigoria – Asromalive.it

A Cassano viene chiesto se c’è qualche esperienza particolare alla Roma che non ha mai raccontato, il barese non si fa certo pregare. Prima svela degli incontri con Franco Sensi in stanza del presidente: “Lui in giacca e cravatta, io andavo da lui in mutande.” Poi sulle corse in Ferrari con Francesco Totti: “Facevamo via di Trigoria a manetta, a chi arrivava primo al centro sportivo: chi si metteva davanti non faceva passare l’altro. Sa le volte che abbiamo rischiato di fare la frittata?”