Capello sta con Mourinho: frecciata alla Roma

Calciomercato Roma, il lavoro svolto in estate da Pinto è stato bacchettato dall’ex giallorosso che ha criticato alcune scelte effettuate

Il calciomercato della Roma è stato molto discusso negli ultimi mesi con tifosi ed opinionisti che hanno commentato il lavoro di Tiago Pinto. Il general manager ha dovuto operare con le risorse disponibili, ridotte all’osso a causa del Fair Play Finanziario che ha bloccato di fatto le trattative giallorosse. Una spinta ancora maggiore a rispettarlo è ciò che è successo all’Everton in Premier League, che si è visto tagliare 10 punti per non aver rispettato le regole.

Capello sta con Mourinho: frecciata alla Roma
Fabio Capello (Lapresse) – Asromalive.it

Sono già due finestre di trasferimenti estivi che Pinto sceglie di optare per un mercato sostenibile, con pochi milioni spesi per cercare di prendere i migliori giocatori disponibili sul mercato. A zero o con pochi milioni, poi lo scorso anno è arrivato Paulo Dybala, mentre a luglio è approdato in giallorosso Romelu Lukaku. Il belga si è dimostrato subito letale con la maglia giallorossa segnando 9 gol in tutte le competizioni fino ad ora.

In prestito Pinto ha preso Renato Sanches, approdato nella Capitale insieme a Leandro Paredes. I due per adesso non hanno brillato e hanno avuto diversi alti e bassi, con l’ex Zenit che non sta gestendo il gioco come tutti speravano. Il secondo, invece, è nel mirino delle critiche a causa dei tanti infortuni.

Calciomercato Roma, Capello attacca: “Troppe scommesse su giocatori a rischio”

La situazione clinica del portoghese è nota a tutti e lo stesso Tiago Pinto si è presa la piena responsabilità del suo acquisto. Dopo le varie domande sui tanti infortuni a Mourinho, il tecnico ha risposto ai giornalisti che senza una situazione clinica né Renato, né Dybala sarebbero nella Capitale.

Capello sta con Mourinho: frecciata alla Roma
Renato Sanches (Lapresse) – Asromalive.it

Proprio la condizione fisica di questi giocatori è stata criticata da Fabio Capello. L’ex allenatore della Roma ha parlato alla Gazzetta dello Sport dell’ultima finestra dei trasferimenti dei giallorossi che a lui non è piaciuta molto. “Non è un mistero che la Roma abbia fatto diverse scommesse su tanti giocatori che hanno un passato di infortuni assai significativo“. Ha cominciato il tecnico che ha poi continuato: “Diciamo che finora non sono usciti i ‘numeri’ giusti, perché questa lotteria finora non ha dato i risultati sperati“.

Impostazioni privacy