Dall’Atalanta alla Roma: non firma più, se ne va

Continua la caccia al difensore centrale sul calciomercato, in casa Roma si pensa sia a gennaio che all’estate

La preziosa vittoria contro il Napoli è arrivata grazie alle reti di Lorenzo Pellegrini e Romelu Lukaku, ma a balzare agli occhi è stata anche la prestazione praticamente perfetta della difesa. Un reparto senza rotazioni dal primo settembre, vista la lungo degenza di Chris Smalling e che a gennaio dovrà fare a meno anche di Evan Ndicka per la Coppa d’Africa.

Dall'Atalanta alla Roma: niente firma, arriva gratis
Mourinho e Gasperini (Lapresse) – asromalive.it

In attesa che Marash Kumbulla ritorni in piena forma, la dirigenza della Roma continua a lavorare sodo per regalare a José Mourinho almeno un rinforzo difensivo. Il profilo più facilmente raggiungibile a livello di tempistiche ed economico resta quello di Leonardo Bonucci, visto che l’Union Berlino è pronto a rescindere il contratto dell’ex Juve. Tiago Pinto continua tuttavia a monitorare anche altri giocatori, sia per quanto riguarda gennaio, sia per quanto riguarda la prossima estate.

Nonostante un contratto in scadenza a giugno 2025, di sicuro Smalling non si sta guadagnando una permanenza in giallorosso anche per la stagione ventura e ipotizzare una sua partenza dalla Capitale appare una conseguenza naturale delle cose.

Calciomercato Roma, sfida all’Atalanta per Adarabioyo

Nelle scorse settimane, vi abbiamo parlato di un interessamento per Tosin Adarabioyo. Perfettamente recuperato dall’infortunio di inizio stagione, il 26enne è tornato in pianta stabile nell’undici titolare del Fulham, nonostante un contratto in scadenza a giugno 2024 e la volontà di non prolungarlo. Nel confermare l’interesse della Roma da noi anticipato, 90min.com ha sottolineato come il difensore abbia già avvisato la dirigenza londinese di voler arrivare a fine stagione a parametro zero.

Aderabayo a zero per la Roma
Tosin Adarabioyo (Lapresse) – asromalive.it

Una situazione che, viste le restrizioni di mercato imposte dall’Uefa, non può che far piacere dalle parti di Trigoria. Il problema per la squadra giallorossa è tuttavia rappresentato dalla folta concorrenza. Secondo la fonte sopra menzionata, infatti, l’ex Manchester City piace anche ad Atalanta, Lione, Monaco, Tottenham e West Ham. Qualora i due club di Londra dovessero farsi vivi con offerte ufficiali, per le italiane sarebbe sicuramente difficile con il potenziale economico della Premier. Staremo a vedere.

 

 

Impostazioni privacy