Calciomercato Roma, primo acquisto in “promozione”: 25 milioni subito

Giungono nuove voci relative ad uno dei giovani più promettenti della rosa giallorossa, che potrebbe partire in estate

La stagione è sostanzialmente finita e, oltre a fare il minimo indispensabile per uscire con sei punti dalle ultime due partite e sperare che una serie di fattori attivino la possibilità di avere sei italiane in Champions, la Roma di Daniele De Rossi non può inventarsi granché per modificare gli esiti di un’annata a dir poco rocambolesca.

Adesso la palla passa ai vertici capitolini, i quali si troveranno costretti a fare i conti con un necessario restyling della rosa a disposizione del comandante di Ostia. Quest’ultimo infatti non avrà soltanto l’occasione di lavorare su un foglio bianco sotto diversi aspetti, ma potrà finalmente indicare alla società le esigenze della rosa e i reperti e ruoli su cui investire.

Daniele De Rossi (Ansafoto) – Asromalive.it

De Rossi quindi avrà anche la possibilità di comporre una lista dei sacrificabili, che in parte può essere già dedotta dalle mosse del mister romano nel corso della stagione attuale. In tal senso giungono nuove voci in merito ad uno dei giovani più promettenti della rosa capitolina, su cui svariate società europee avrebbero posato gli occhi.

Anche il Leeds punta Bove

Il percorso calcistico di Edoardo Bove si è svolto interamente all’interno dei cancelli del centro sportivo Fulvio Bernardini, ma le recenti voci di mercato sembrerebbero non escludere un possibile trasferimento. Se nel corso della gestione De Rossi svariati componenti della rosa hanno ritrovato la propria dimensione, il centrocampista romano si è imbattuto in una parabola diametralmente opposta.

Difatti, poco prima che José Mourinho lasciasse definitivamente Trigoria, il classe 2002 aveva dato letteralmente spettacolo nel rettangolo verde, dove tra una giocata e l’altra, si stava conquistando qualcosa in più rispetto ad un posto in panchina come sostituto di pregio. Al contrario, il comandante di Ostia parrebbe aver delegato a Bove proprio il ruolo di gradito subentrante, facendogli sostanzialmente dimenticare la titolarità.

Edoardo Bove (LaPresse) – Asromalive.it

Il terzetto Pellegrini, Paredes, Cristante appare solido e inamovibile nella mente di DDR, il quale, secondo le dichiarazioni, utilizzerebbe Bove soltanto come mediano davanti la difesa. La sua titolarità significherebbe dunque la panchina per Leandro Paredes, le cui caratteristiche appaiono quasi imprescindibili per legare la difesa al centrocampo, almeno per come De Rossi ha concepito la manovra giallorossa. È così che per il giovane Bove si apre la possibilità di guardare oltre i cancelli di Trigoria senza sentirsi in colpa, poiché per concludere il proprio percorso di crescita risulta inevitabile solcare il terreno di gioco più spesso, così da accumulare esperienza e fiducia nei propri mezzi.

Come vi abbiamo riportato negli scorsi giorni, il prodotto del vivaio giallorosso è finito nei taccuini di svariati club inglesi, tra cui Aston Villa, Fullham, West Ham e recentemente il Tottenham. A queste, come riportato da Il Tempo, si è recentemente aggiunto il Leeds United (pronto a beneficiare della promozione in Premier League), con cui la Roma è in affari sia per Kristensen (che difficilmente rimarrà a Trigoria) che per Diego Llorente (da riscattare a circa 5 milioni di euro). La sensazione è che i vertici giallorossi ci penseranno più di una volta prima di cedere il promettente centrocampista – considerando che si tratta di un calciatore in grado di garantire una preziosa convivenza tra intensità fisica e qualità tecniche – ma se dovesse giungere un’offerta sopra i 25 milioni di euro sarebbe inevitabile rifletterci a fondo.

Impostazioni privacy