Polemiche Petrachi-stampa, la Roma prende le distanze

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:52

Polemiche Petrachi-stampa, la Roma prende le distanze. Secondo la “Gazzetta” l’atteggiamento del direttore sportivo non è piaciuto al club.

Fienga e Petrachi

Nel corso della conferenza stampa di ieri, il direttore sportivo Petrachi è andato all’attacco della stampa con un monologo lungo quasi venti minuti. Un atteggiamento polemico che non è piaciuto alla dirigenza della Roma, secondo quanto riportato dall’edizione odierna della “Gazzetta dello Sport”.

Nel suo lungo intervento infatti, secondo fonti della Gazzetta dello Sport, Petrachi ha espresso una sua insofferenza personale “che non rispecchia però la posizione della Roma: il club rispetta le sue parole, ma non le condivide”. Parole, quelle di Petrachi, molto dure: «Ero abituato alle difficoltà, ma non alle calunnie. Ed invece ho letto e sentito tante cazzate: si è detto che Dzeko mi avrebbe bacchettato per la mancanza di qualità e che la possibile nuova proprietà mi avrebbe già messo alla prova. E sulla storia del deferimento sembravo un killer e invece mi hanno assolto».

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Roma, occhi sul talento classe 2002 Tiago Cukur

Carles Perez

Polemiche Petrachi-stampa, un monologo che fa discutere

«La Roma non prende giocatori da 70 milioni, ma con quei soldi ne compra sette. Abbiamo fatto una rivoluzione iniziata sei mesi fa, ma non pensate che ora arrivi Paperon de’ Paperoni e compri chissà chi. Il progetto non cambia, con i giovani ci vuole tempo». Petrachi ha inoltre chiarito l’episodio di Reggio Emilia raccontato a più riprese dai giornali. «C’era da vergognarsi e da tirare fuori gli attributi, ho tutto il diritto di andare negli spogliatoi e dire alla squadra quello che penso. Ma questo è gossip, io invece sono omertoso e sto attento agli sciacalli». Infine una risposta piccata anche al direttore sportivo del Bologna Sabatini: «Sabatini non è stato corretto dicendo che Roger ci ha scelto per soldi. È stata una scelta per il futuro, il ragazzo prende gli stessi soldi che gli offriva il Bologna».

LEGGI ANCHE >>> Atalanta-Roma, Fonseca pensa ad una difesa nuova di zecca