Roma, Pedro si presenta: “L’obiettivo è il quarto posto”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:06

Roma,  dopo aver vinto tutto con le maglie di Barcellona e Chelsea, per l’attaccante spagnolo Pedro è iniziata l’avventura con la Roma. Il calciatore ha già esordito in campionato nella gara di Verona e oggi è stato invece il giorno della presentazione ufficiale.

Roma
Pedro contro il Verona (Getty Images)

Pedro, accompagnato da Guido Fienga,  ha risposto alle domande dei giornalisti toccando diversi argomenti che riguardano l’ambiente giallorosso.

Sul ruolo da occupare in campo, l’attaccante ha dichiarato: “Penso che con Fonseca il ruolo migliore per me sia alle spalle della punta,, è una zona da cui posso inserirmi in area e  creare spazi. Comunque mi adatterò e giocherò dove deciderà il mister. Il mio compito è quello di aiutare la squadra.”

Sugli obiettivi stagionali l’attaccante ha le idee chiare: “Siamo una squadra molto buona, con tanti giovani. Ci sono Edin e Miki, che sono stati determinanti sulla mia decisione di venire qui. L’obiettivo minimo è quello di tornare a giocare la Champions ed anche di contribuire a creare una squadra con una mentalità forte, che torni al livello di quando raggiunse la semifinale di Champions Sarà difficile, ma dobbiamo creare questa mentalità, andare avanti partita per partita, e raggiungere l’obiettivo di arrivare tra le prime 3-4. Abbiamo una rosa forte per riuscirci”.

Pedro si è spresso anche sulla peranzenza di Dzeko alla Roma: “Lo vedo contento e felice. E’ un giocatore straordinario, che ha segnato tantissimi gol, ha un peso importante  all’interno spogliatoio e siamo contentissimi che sia rimasto con noi. E’ un calciatore che fa gol, che ti aiuta a vincere le partite e  sono sicuro che la sua presenza ci aiuterà a raggiungere i nostri obiettivi. Spero possa giocare domenica e darci una mano per riuascire a disputare una grande partita”

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Roma, Fienga:Fonseca non è in discussione

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Roma, con Allegri potrebbe arrivare un nuovo regista

Pedro presentazione
@getty images

Una battuta anche sul primo impatto con le difese italiane: “E’ complicato  trovare spazio tra le linee. E’ un calcio molto tattico, è importante muoversi in campo per cercare occasioni. Vengo da un campionato in cui è l’opposto esto anche guardando molte partite del campionato italiano per cercare di capirlo. E’ difficile, con pochi spazi, però cercherò di aiutare la squadra il più possibile.”

In conclusione due parole sull’inizio del suo rapporto con l’ambiente romano: “Roma è una città spettacolare, molto bella e con una storia incredibile. Sono molto contento del rapporto coi tifosi,  ho ricevuto un’accoglienza davvero affettuosa. Ora dovrò fare del mio meglio per ricambiare.”