Agente Zaniolo: “La Roma sa cosa ha tra le mani. Diversi club hanno bussato alla porta”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:47
Calciomercato Roma
Dzeko e Zaniolo (Getty Images)

NOTIZIE AS ROMA DICHIARAZIONI AGENTE ZANIOLO – Sta procedendo il recupero di Nicolò Zaniolo dopo la rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro, rimediato in Nazionale nella sfida contro l’Olanda il 7 settembre scorso. Intanto il suo agente, Claudio Vigorelli, ha rilasciato un’intervista ai microfoni di ‘Radio Radio’.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Roma, retroscena Totti-Fazio: i dettagli

LEGGI ANCHE >>> Stadio Roma, Friedkin non convinto da Tor di Valle

Dichiarazioni agente Zaniolo

Tanti i temi trattati, eccone una parte:

Sul passaggio del giocatore dall’Inter alla Roma
Secondo me in quel momento l’Inter doveva fare un certo tipo di operazione di mercato, era una precisa dinamica. Nella negoziazione sono entrati due giocatori, Santon e Zaniolo. Difficile dare la colpa a qualcuno. In quel momento bisognava essere all’interno delle trattative per capirle.

La Roma è stata fortunata o ha avuto qualche merito in quella trattativa?
Il calcio credo che non ha logiche. I ragazzi a volte hanno un’esplosione improvvisa che non ti immagineresti. Poi lì è stato bravo il mister Di Francesco e Nicolò a farsi trovare pronto. Poi è partita la sua avventura.

LEGGI ANCHE >>> Verona-Roma, l’udienza posticipata al 4 novembre

Come sta adesso Zaniolo?
Il morale è alto, a parte la botta iniziale. Era appena uscito da un calvario e ha dovuto cominciarne un altro. Il morale è alto, è giovane e forte. Sta lavorando bene e sta facendo fisioterapia. Tutto procede secondo i piani. Si sono dilatati i tempi della sua definitiva consacrazione e crescita, ma ritornerà più forte di prima.

Sono arrivate offerte prima e dopo dell’infortunio?
Nicolò è un predestinato, se si pensa che è stato convocato in Nazionale senza aver mai fatto una partita in Serie A. Il club sa cosa ha tra le mani e ci hanno sempre considerato come progetto importante. Ha dimostrato di essere un talento puro. Si sono affacciati diversi club con sondaggi, ma abbiamo sempre ritenuto il percorso della Roma come migliore per la sua crescita, a prescindere dalle offerte che sono arrivate. Poi per la proprietà vecchia magari c’era bisogno di fare plusvalenze ma né noi, né Nicolò, né la famiglia ha mai pensato di andarsene dalla Roma.

La Juventus si è fatta avanti?
Paratici non si è fatto avanti per Zaniolo. Siamo stati noi i primi a capire che il percorso di Nicolò era quella di restare a Roma per continuare il percorso che sta facendo qui.