Roma, ‘As’ celebra Pellegrini “l’erede di Totti”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:24

Roma, Lorenzo Pellegrini viene visto in Spagna come il pilastro su cui costruire un club vincente per il futuro.

Pellegrini
Lorenzo Pellegrini (Getty Images)

Il centrocampista è l’ultimo romano e romanista presente allo stato attuale nella rosa della prima squadra giallorossa, escludendo ovviamente il giovane Riccardo Calafiori da poco entrato nel giro dei “grandi”.

A celebrare l’importanza di Pellegrini ci ha pensato anche un articolo apparso sul sito del famoso quotidiano spagnolo As. Il pezzo si apre con le parole dedicategli dall’eterna bandiera giallorossa Francesco Totti: “È un ragazzo speciale, una persona pulita. Può dare molto alla Roma, onorerà questa maglia fino alla fine, perché prima di tutto è un tifoso”.

LEGGI ANCHE: Calciomercato Roma, un candidato si tira fuori per il ruolo di ds

LEGGI ANCHE: Calciomercato Roma, retroscena sul talento olandese

Roma, la carriera e il futuro di Pellegrini

Pellegrini
Pellegrini (Getty Images)

Parole che suonano come un’investitura, una sorta di passaggio di consegne, dato che Totti le ha pronunciate dopo il suo addio al calcio giocato e alla maglia giallorossa. L’articolo analizza le fasi della carriera di Pellegrini. Dagli inizi nel ruolo di attaccante, per passare poi, grazie a Vincenzo Montella, a padrone del centrocampo.

Un amore quello tra il centrocampista e la Roma che sì è interrotto soltanto durante gli anni trascorsi tra le fila del Sassuolo, dove il calciatore ha avuto modo di maturare definitivamente, per poi ripercorrere a ritroso la via che conduce alla Capitale.

La conferma di essere un predestinato è arrivata probabilmente nel derby del 2018, quando, dopo essere subentrato a Pastore, ha realizzato un gol di tacco fondamentale per la vittoria 3-1 ai danni della Lazio.

Anche nella stagione passata, nonostante l’infortunio al piede, Pellegrini è stato importantissimo per la squadra, riuscendo a totalizzare nove assist vincenti per i propri compagni. As poi focalizza l’attenzione sulla duttilità del 24enne, che ha giocato praticamente in tutti i ruoli del centrocampo, sia nella Roma che in Nazionale.

In ultimo, vengono citate le parole di un altro romano e romanista di indiscusso valore, il tecnico Claudio Ranieri che lo ha definito “L’erede di Totti e De Rossi”. Un livello che Pellegrini potrà raggiungere con il passare del tempo, riponendo fiducia nelle proprie qualità.