Roma, interviene l’Antitrust: clausole vessatorie per i biglietti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:37

Roma, c’è anche la società giallorossa nella denuncia dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato. In totale i club sono nove. Non rispettati i diritti dei consumatori

Roma
during the Serie A match between AS Roma and US Lecce at Stadio Olimp

Roma, Atalanta, Cagliari, Genoa, Inter, Lazio, Milan, Juve e Udinese non riconoscono alcuni diritti ai consumatori e “hanno applicato cause vessatorie nell’acquisto dell’abbonamento annuale del biglietto”.

Rimborsi difficili dopo la chiusura degli stadi e quindi è partita l’indagine con la conclusione dei procedimenti istruttori per le società in questione. Sono stati archiviati invece quelli contro Bologna e Parma. Il tutto comunque era iniziato nel gennaio del 2020, quando in alcune condizioni contrattuali non c’era il rimborso del biglietto in caso dell’annullamento o il rinvio della partita.

LEGGI ANCHERoma, voucher di rimborso per abbonamenti e biglietti

Roma, l’Antitrust ha disposto pubblicazione dei provvedimenti

Dan Friedkin
Dan Friedkin @Getty Images

In tutto questo, l’Antitrust ha predisposto che per i prossimi 30 giorni, tutti i club interessati pubblichino sul proprio sito ufficiale un estratto dei provvedimenti in questione.

Per quanto riguarda Udinese e Milan infine, l’Autorità “ha accertato sia la vessatorietà delle clausole oggetto del procedimento, sia la rimozione dei profili vessatori nelle nuove versioni delle condizioni contrattuali adottate dopo le comunicazioni di avvio dei procedimenti”. Una situazione questa che più volte era stata segnalata dai tifosi dopo la decisione delle porte chiuse che ha quindi portato a questa indagine.

LEGGI ANCHERoma, rinviata la campagna abbonamenti