Roma, sale l’indebitamento finanziario: tutti i dettagli

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:02

Roma, si cerca di ridurre il debito, ma i Friedkin non hanno trovato una situazione florida. Tutt’altro: sale l’indebitamento finanziario.

Dan Friedkin

Con una nota stampa, la Roma, dopo richiesta della Consob, ha diffuso alcuni dati economici: si legge che l’indebitamento finanziario del gruppo, a fine ottobre, era di 393,7 milioni. In crescita importante rispetto a fine giugno del 2020, quando era di 299,7 milioni.

“La crescita – si legge nel comunicato della società giallorossa – è dovuta sostanzialmente a finanziamenti soci erogati nel periodo della controllante diretta Neep Roma Holding, parzialmente compensati da un incremento delle disponibilità liquide, aumentate a 19,8 milioni”.

LEGGI ANCHERoma, nuovi problemi per lo stadio. I Friedkin pronti al piano B

Roma, l’obiettivo rimanere il delisting

Scalera, ancora non è arrivata la firma (Getty images)

Nella prossima assemblea degli azionisti, convocata per il prossimo 9 dicembre, ci dovrebbe essere “un aumento di capitale, a totale beneficio di Neep stessa, per l’esecuzione, da parte di Neep, del previsto aumento di capitale non rimborsabile della società”.

La situazione finanziaria è sicuramente migliorabile, e per tali motivi, dopo il fallimento dell’Opa, l’obiettivo della società giallorossa rimane sempre il delisting, da perseguire attraverso la fusione con un’altra società del gruppo Friedkin che però non è quotata in borsa”. La notizia, questa mattina, è riportata dal Corriere dello Sport.

Una nuova grana quindi per la società giallorossa, che è già alle prese, per le questioni fuori campo, con quella relativa allo stadio. La nomina di Scalera, nome che gira ormai da quasi un mese, tarda ad arrivare. Per questo i Friedkin stanno cercando negli ultimi giorni di stringere i tempi con l’esponente di governo. Non si può più aspettare.

LEGGI ANCHERoma, Friedkin vicino alla scelta dell’uomo di mercato