Roma-Young Boys, Cristante: “Sconfitta di Napoli alla spalle, caso isolato”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:42
cristante europa league
@getty images

ROMA-YOUNG BOYS DICHIARAZIONI CRISTANTE – Dopo Paulo Fonseca è stato il turno di Bryan Cristante parlare in conferenza stampa alla vigilia del match di Europa League contro lo Young Boys.

LEGGI ANCHE: Roma-Young Boys, Fonseca infuriato in conferenza stampa

LEGGI ANCHE: Roma, ESCLUSIVO Bellinazzo: “Il debito diminuirà. Plusvalenze? Alcuni club ne hanno abusato”

Dichiarazioni Cristante

Contro il Napoli per la prima volta la squadra è apparsa lunga e spezzata in campo. Come mai?
Sicuramente non abbiamo fatto una buona partita. Lo sappiamo, abbiamo visto i nostri errori. E’ una partita singola, abbiamo fatto molto bene fino ad oggi e domani dovremo fare lo stesso bene.

Dopo 10 minuti a Napoli avete abbassato il baricentro e non siete a riuscire a riprodurre il gioco mostrato ad inizio stagione, vi siete dati una spiegazione del perché ci sia stato questo totale blackout?
Come detto prima, abbiamo visto i nostri errori. Può capitare è stato un caso isolato, sicuramente siamo andati in difficoltà, il Napoli ha avuto i meriti. Da domani ci rifaremo.

Il mister ha creato su di te un ruolo alla Bonucci, come costruttore dal basso. Qualche mese fa avevi raccontato di preferire comunque una posizione più avanzata. Ad oggi ti stai trovando meglio?
In questo momento c’è bisogno di me in quella posizione. Man mano che si gioca in un ruolo si riesce a migliorare e prendere confidenza. Adesso c’è bisogno lì e il mister deciderà poi dove schierarmi.

LEGGI ANCHE: Roma, Zaniolo vuole forzare i tempi. Ma serve assoluta cautela

Si sta parlando molto delle difficoltà nell’affrontare le grandi squadre. Avete discusso di questo fattore all’interno della squadra?
No, perché sinceramente non penso sia una cosa vera. In questa stagione e nella passata contro le grandi abbiamo fatto ottime partite e mi ricordo poche sconfitte, quindi non abbiamo mai affrontato il discorso perché non troviamo il bisogno.

All’andata in Svizzera è stata una partita dura, quali sono i punti di forza dello Young Boys?
Sì, sappiamo che è un’ottima squadra, che pressano molto bene, una squadra molto intensa. Li abbiamo rivisti in questi giorni e ci aspetterà una partita difficile. Sarà una partita fondamentale. Dovremo fare un’ottima prestazione per portarci a casa il primo posto.