Roma-Shakhtar Donetsk, tra mercato ed Europa League: quanti intrecci

Roma-Shakhtar Donetsk, tanti gli intrecci di mercato tra giallorossi e ucraini. A partire dal tecnico Paulo Fonseca, approdato proprio dalla prossima avversaria.

roma-shakthar
Paulo Fonseca (Getty images)

L’11 giugno del 2019 la Roma ufficializza Paulo Fonseca: il tecnico portoghese da quel momento è il tecnico giallorosso e arriva nella Capitale dopo diverse stagioni importanti in Ucraina, proprio allo Shakhtar Donetsk, prossima avversaria in Europa League dei giallorossi. L’urna di Nyon ha deciso che il futuro del tecnico passa dal proprio passato.

Da lì in poi è stato un susseguirsi di voci di mercato che hanno spesso messo a confronto i giallorossi con gli ucraini. L’ultimo nome? Quello di Tetè, il centrocampista brasiliano, nel marzo del 2020, sembrava potesse vestire quest’anno la casacca della Roma. Ma è davvero l’ultimo di una lunga lista.

LEGGI ANCHE: Europa League, la Roma pesca lo Shakthar | La scheda dell’avversario

LEGGI ANCHE: Europa League, sorteggio ottavi di finale: l’avversaria della Roma – LIVE

Roma-Shakhtar Donetsk, un problema in più per i giallorossi

Junior Moraes @ Getty Images

Appena è arrivato Fonseca, il primo nome fu quello del terzino Ismaily. Anche Taison sembrava potesse essere un rinforzo per la Roma, tanto che i due avevano ammiccato sui social dimostrando gradimento alla nuova possibile destinazione. Anche il 32enne brasiliano, naturalizzato ucraino, Marlos, è stato accostato diverse volte. Ma fin qui nessuna trattativa è andata in porto.

Infine Junior Moraes, forse l’elemento migliore di questo gruppo: il centravanti sembrava davvero ad un passo dal possibile passaggio in giallorosso, ma poi non se ne fece nulla. Obiettivamente questo può essere un problema in più per i giallorossi. Tutti nel doppio confronto vorranno dimostrare il proprio valore e mettersi di conseguenza in mostra. Non per un possibile approdo nella Capitale – ormai i tempi sono passati – ma per far rimpiangere il fatto che non si sia andato fino in fondo. Fonseca deve stare attento.