Roma, Totti a tutto campo: “Ecco i problemi del calcio”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:04

Roma, Francesco Totti ha rilasciato un’intervista al Corriere della Sera che verrà pubblicata integralmente domani

spalletti totti
Totti @getty images

Ha parlato al Corriere della Sera lo storico capitano della Roma, Francesco Totti. L’intervista integrale all’ex campione giallorossa verrà pubblicata domani. Intanto, però, ci sono alcune anticipazioni.

 

Trigoria è quasi la mia prima casa. L’addio? Sapevo che prima o poi avrei dovuto smettere. Bisogna essere realisti. A 40 anni è pure difficile arrivare e continuare a giocare al livello giusto. Però nel mio caso sono stato costretto. Una soluzione si poteva trovare, insieme. Avrei voluto smettere in un altro momento. Avrei voluto essere io a prendere la decisione”. Parole forti, queste, di Totti, che sicuramente scateneranno delle polemiche.

LEGGI ANCHE: Roma, la carica di Pedro: “Vogliamo la Champions”

LEGGI ANCHE: Roma-Shakhtar, le probabili formazioni dei quotidiani sportivi

Roma, Totti e i suoi errori

Totti Poulsen
Totti e Poulsen (Getty Images)

Ci sono due cose delle quali si è pentito nella sua lunga carriera: “Il calcio a Balotelli e lo sputo a Poulsen. Sono state le cose più brutte che potessi fare, cose non da me. Tuttora non riesco a capire come possa aver compiuto gesti simili”.

Poi, un passaggio sui problemi che affliggono il calcio moderno: “Sono successe tante cose: prima l’arrivo dei social che ha fatto sbarellare e rendere più individualisti i giocatori, poi questa anomalia di un campionato col Covid e senza pubblico. Ma il problema è più di fondo, stanno sparendo i campioni. Ci sono meno campioni e più giocatori costruiti”. Domani quindi grande interesse per le parole del capitano. Che sicuramente, come detto, faranno discutere. Come al solito Totti è stato pungente. E non si è nascosto dietro a un dito. Senza dimenticare infine, che tra pochi giorni uscirà su Sky la serie ti a lui dedicata. Altro passaggio importante che potrebbe alzare polveroni.