Calciomercato Roma, no di Allegri | Lo scenario: “30% di possibilità”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:03

Calciomercato Roma, indipendentemente dalla conclusione della stagione, Fonseca è destinato a dire addio. Troppi i punti persi nei big match dal portoghese per convincere la dirigenza a dargli ulteriore fiducia.

Roma-Ajax
L’allenatore della Roma Paulo Fonseca (Getty Images)

Senza voler analizzare fin dove arrivino le colpe del tecnico ex Shakhtar Donetsk e dove inizino invece i limiti strutturali della rosa, ci limitiamo a ricostruire le vicende delle ultime settimane, durante le quali Tiago Pinto ha instaurato diversi contatti per accelerare la trattativa relativa alla scelta del nuovo allenatore.

Lo stesso general manager capitolino aveva sondato diverse piste durante i mesi di gennaio, quando i rapporti tra Fonseca e la squadra sembravano essersi incrinati in seguito alla vicenda Dzeko. L’abbraccio al gol vittoria con lo Spezia rimise tutto a posto.

A poco più di un mese dal termine del campionato, però, è ormai giunto il momento di fare una scelta concreta per garantire alla squadra un allenatore a tempo debito e di conseguenza una degna preparazione atletica per la stagione 2021/2022.

Leggi anche: Calciomercato Roma, tripla sfida col Milan per l’attacco

Leggi anche : Calciomercato Roma, svolta improvvisa | Annuncio e cessione a sorpresa

Calciomercato Roma, si allontana Allegri

Calciomercato, Allegri Roma | Arriva la risposta ufficiale
Massimiliano Allegri sulla panchina giallorossa ©Getty Images

Il mister più vicino ad allenare Pellegrini, Veretout e compagni pare essere Maurizio Sarri. Il toscano avrebbe accettato la causa giallorossa, della quale si è detto convinto sia da un punto di vista progettuale che economico.

I contatti con l’ex Napoli si sono intensificati dopo il rifiuto di Allegri,vicinissimo a ritornare sulla panchina della Juventus. Secondo quanto riportato dal giornalista Luca Momblano nel corso della puntata di “Juventibus” le possibilità che Pirlo continui ad allenare i bianconeri sono molto basse, di circa il 30%. Il Campione del Mondo paga i troppi errori dovuti all’inesperienza.

Ciò dunque giustifica il perché Agnelli e Paratici abbiano deciso di fare un passo indietro e richiamare uno dei tecnici più importanti della recente storia juventina. Allegri avrebbe subito dato la propria disponibilità, grato verso una società alla quale ha dato tanto e con la quale ha ottenuto grandi soddisfazioni. La Roma dovrà decidere se prendere tempo e riprovare con Allegri qualora Pirlo venisse confermato oppure se virare con decisione verso altre piste, come quella di Sarri.