Roma-Lazio, scintille post derby | Il motivo del battibecco

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:10

Roma-Lazio, a fine primo tempo del derby capitolino c’è stata una discussione tra un calciatore della Roma e un dirigente biancoceleste.

La Roma ieri sera ha centrato un’importantissima vittoria. Primo successo nel derby per Fonseca, che lascia così la Capitale con meno amaro in bocca, e prima vittoria in uno scontro diretto in campionato con una “Big”.

Fondamentale successo anche in ottica qualificazione in Europa: ora i punti sopra il Sassuolo sono diventati 5 e oggi i neroverdi non possono permettersi di perdere a Parma se vogliono avere qualche chance di giocare il prossimo anno in Conference League.

LEGGI ANCHE: Calciomercato Roma, Mkhitaryan rivela qualcosa sul futuro 

LEGGI ANCHE: Roma-Lazio, Dzeko non parla di futuro ma di Fonseca e Mourinho

Roma-Lazio: la discussione tra Juan Jesus e Igli Tare

Tare
Tare ©Getty Images

Come in ogni derby non mancano gli sfottò e le tensioni tra le squadre. Questa volta non c’era il pubblico tra gli spalti, ma a farsi sentire sono stati altri protagonisti. A fine primo tempo infatti, quando la Roma conduceva per uno a zero con gol di Mkhitaryan, c’è stata una sorta di diatriba tra il calciatore brasiliano della Roma Juan Jesus e il direttore sportivo della Lazio Igli Tare.

Come riporta il Corriere dello Sport, il motivo del battibecco è stata l’esultanza un po’ troppo scomposta del difensore giallorosso al gol annullato per fuorigioco di Muriqi. La veemenza dei gesti e degli sfottò hanno fatto infuriare Tare sugli spalti.

Ritenuta l’esultanza troppo eccessiva e, dopo l’ennesimo gesto, si è diretto verso la tribuna riservata alle riserve della Roma. Un colloquio durato una trentina di secondi in cui i due hanno avuto modo di spiegarsi e hanno risolto il problema. Una volta tornato al suo posto, Tare ha riferito l’accaduto al presidente della Lazio, Claudio Lotito.