Calciomercato Roma, pronta l’alternativa a Belotti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:53

Calciomercato Roma, Belotti è l’obiettivo, ma se Cairo non abbassa le pretese allora è già pronta l’alternativa: profilo indicato da Mou

CALCIOMERCATO ROMA
Belotti (getty)

Andrea Belotti è sicuramente il primo obiettivo della Roma. L’offerta al Torino, nonostante le smentite di Cairo di ieri, è stata presentata. Il presidente granata però l’ha ritenuta poco congrua. Ecco perché al momento è tutto in standby. Tiago Pinto non ha nessuna intenzione di arrivare a spendere 30 milioni di euro per il cartellino di un calciatore che va in scadenza nel 2022. Ed ha sicuramente ragione.

Si continuerà a lavorare, insomma. Magari cercando di recuperare una parte della spesa dalle cessione degli esuberi. Che, come dettagliatamente raccontato ieri, potrebbero essere Kluivert e Nzonzi: da loro potrebbero arrivare 25 milioni di euro, da reinvestire, proprio sul Gallo. Ma c’è una novità, secondo il Corriere dello Sport. La Roma infatti non starebbe a guardare, ma si sarebbe già tutelata decidendo l’alternativa di Belotti. Un profilo suggerito da Mourinho.

LEGGI ANCHE: Calciomercato Roma, chiude la filiale spagnola | Ne resta solo uno

LEGGI ANCHE: Calciomercato Roma, Mou guarda in Premier | Asta con Leicester, Wolves e West Ham

Calciomercato Roma, ecco chi è l’alternativa a Belotti

José Mourinho
José Mourinho ©Getty Images

Si tratterebbe di Sardar Azmoun, attaccante dello Zenit, classe 1995, nazionale iraniano. Ha messo a segno 19 reti nel campionato russo risultando decisivo nella corsa al titolo dell’ex squadra di Roberto Mancini. Un elemento sicuramente importante e che sarebbe stato segnalato a Tiago Pinto direttamente da José Mourinho. Ripetiamo, però, è solamente un’alternativa al vero obiettivo giallorosso che è Belotti.

E poi c’è la questione Dzeko. Che la Roma, sempre secondo il quotidiano romano, vorrebbe vendere alla Juventus mettendo da parte così una somma per l’erede dell’attaccante bosniaco. I bianconeri, alla ricerca di un attaccante, non hanno mai del tutto mollato la pista. Le parti quindi, quest’anno, potrebbero trovare anche un punto d’incontro.