Calciomercato Roma, cessione in attacco | Le cifre dell’affare

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:37

Calciomercato Roma, la cessione al Bruges ufficiale nelle prossime ore. Intanto ecco le cifre dell’affare in uscita piazzato da Pinto

Pedro
Pedro ©Getty Images

Dopo Abraham, e con all’orizzonte la possibile trattativa per Pjanic che potrebbe tornare in giallorosso, Tiago Pinto in questi giorni è impegnato nelle operazioni in uscita. E dopo aver quasi piazzato Florenzi al Milan e Pedro alla Lazio (due che non sono mai entrati nei piani di Mourinho), è pronto anche a cedere un elemento della Primavera, aggregato nella passata stagione alla Prima Squadra, ma che non avrebbe trovato spazio con lo Special One.

Manca ancora l’ufficialità dell’operazione, ma ormai è cosa fatta. Providence sarà un calciatore del Bruges. La formula, a quanto riportato dal Corriere dello Sport, sarà quella del prestito con diritto di riscatto. E il quotidiano svela anche le cifre dell’operazione in uscita. Meno importante delle altre, sicuramente, ma è sempre un esubero che non peserà sulle casse giallorosse.

LEGGI ANCHE: Calciomercato Roma, corsa a tre per Pjanic | C’è il sorpasso

LEGGI ANCHE: Calciomercato Roma, trattativa caldissima | Si può chiudere subito

Calciomercato Roma, Providence al Bruges: le cifre dell’affare

Steven Nzonzi, un altro elemento da piazzare prima della chiusura delle trattative ©Getty Images

Il giovane attaccante – che è legato alla Roma da un contratto fino al 2024 – lascerà la Capitale per volare in Belgio. Alla Roma andranno 250mila euro per il prestito. Il riscatto sarebbe stato fissato a 2,25 milioni di euro. Un’operazione complessiva quindi che tocca i 2,5 milioni di euro. La cifra che Tiago Pinto chiedeva per privarsi del suo cartellino. E l’obiettivo quindi è stato raggiunto.

Adesso rimangono con la valigia in mano soprattutto Olsena e Nzonzi, gli altri due che Pinto dovrebbe in qualche modo riuscire a piazzare perché sono quelli che, tra gli esuberi, pesano di più a bilancio. Non sarà un compito facile anche se le pretendenti ci sono. Ma manca sempre l’ultimo passo per chiudere la trattativa. Si spera, in casa Roma, che le cose si possano aggiustare in breve tempo.