Calciomercato Roma, niente accordo | Salta il mediano

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:02

Nuova brusca frenata, stavolta decisiva, per l’operazione che Pinto stava cercando di condurre in porto da tempo. Ma neanche stavolta si è trovato l’accordo.

Tiago Pinto © Asromalive.it

Il calciomercato in casa Roma non finisce mai, non è soltanto un modo di dire. La società giallorossa continua ad essere assoluta protagonista in Serie A, con movimenti ufficiali in entrata e trattative in uscita. Sotto la lente d’ingrandimento la zona mediana del campo, l’unica non stavolta dal calciomercato estivo. Ma le trattative non si sono chiuse di certo il 31 agosto, anzi. Solo che nella giornata di oggi non arriva una buona notizia per Tiago Pinto ed i tifosi giallorossi.

Leggi anche: Roma, stasera Italia-Lituania | La decisione su Zaniolo

Si registra l’ennesimo secco no in casa Roma, a questo punto la trattativa per la cessione del mediano si può considerare definitivamente saltata. Vero e proprio tormentone estivo per la società giallorossa, che ogni volta trovato l’accordo per la cessione non ha fatto altro che scontrarsi col muro issato dal calciatore ed il suo entourage. Anche stavolta la trattativa si tramuta in un nulla di fatto, ennesimo pugno di mosche per Tiago Pinto.

Leggi anche: Roma-Sassuolo, il punto sugli infortuni | Sollievo Veretout

Niente accordo per Nzonzi, salta la cessione

Steven Nzonzi ©Getty Images

E’ decisamente il nome in cima alla lista degli esuberi, ma Steven Nzonzi non si muoverà da Roma neanche in quest’occasione. Finora il centrocampista francese ha rifiutato tutte le destinazioni proposte. L’ultima in ordine cronologico è quella dell’ Al Rayyan, club del Qatar. Lì il mercato è ancora aperto fino alla fine di settembre e la trattativa per l’ingaggio del mediano stava andando avanti spedita. Ma, come rivelato da Footmercato.net, è arrivata l’ennesima fumata nera, niente accordo col club. La richiesta del calciatore d’ingaggio è stata giudicata troppo elevata, nessuna svolta dunque. Al momento il mediano resta fuori rosa, in attesa di una soluzione in extremis, o del naturale termine del contratto, ovvero giugno 2022.