Juventus-Roma, Allegri ne recupera solo uno | “Assenza sicura”

Massimiliano Allegri è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia di Juventus-Roma. Ecco le dichiarazioni del tecnico dei bianconeri.

Oggi torna il campionato e domani sera regalerà un posticipo elettrizzante all’Allian Stadium. Alle 20:45 si giocherà Juventus-Roma, valida per l’ottava giornata di Serie A. Mourinho ritrova i bianconeri da allenatore della Roma, si prevede uno scontro emozionante. Ha parlato prima Allegri, ecco la conferenza stampa del tecnico della Juve.

Massimiliano Allegri ©Getty Images

Massimiliano Allegri ha presentato in conferenza stampa la sfida di domani tra la Juventus e la Roma. Sfida affascinante ma che rischia di vedere tra gli assenti tanti big da ambo le parti. Se Mourinho è alle prese col nodo Abraham, reduce da un infortunio in Nazionale inglese, non può sorridere neanche il tecnico livornese, tanti indisponibili tra i bianconeri.

Leggi anche: Calciomercato Roma, eccezione Friedkin | Il piano anti-scippo

Tanti argomenti toccati dal tecnico bianconero, che non ha lasciato speranze per un recuper lampo del suo numero 10. Da valutare anche la questione sudamericani, i due terzini brasiliani sono tornati a Torino solo quest’oggi. Problema condiviso anche con Mou, che probabilmente rinuncerà all’uruguaiano Vina sulla fascia sinistra. Una speranza il tecnico la nutre per quel che riguarda Morata, da valutare quest’oggi.

Leggi anche: Roma, tifosi scatenati all’Olimpico: il dato sui biglietti è clamoroso

Massimiliano Allegri presenta Juve-Roma

Dybala e Morata ©Getty Images

La sentenza su Dybala è impietosa: “Dybala assolutamente non sarà della partita, è molto più indietro rispetto a Morata.”

Piccola speranza riguardo le condizioni della punta spagnola: “Morata? Oggi si allenerà con la squadra, dipende quanti rischi avrà ad essere a disposizione.”

Un punto su Aron Ramsey: “Domani non so se giocherà dall’inizio, ma è un giocatore su cui faccio affidamento.”

Le scelte d’attacco per la sfida di domani: “Kean sta bene come tutti gli altri. Non ho ancora deciso niente, senza Morata la scelta cadrebbe su di lui o su Chiesa o su Kaio Jorge che non ha i 90 minuti, ma è un ragazzo molto sveglio”