Roma, i tempi di recupero di Zaniolo | E i Friedkin hanno un piano

Dopo il grande spavento, in casa Roma si fanno i conti sui probabili tempi di rientro di Nicolò Zaniolo. 

La Roma ha fretta di mettersi alle spalle la serata di domenica a Torino. La sconfitta rimediata sul campo della Juve brucia, nonostante la buona prestazione messa in campo dai giallorossi.

LEGGI ANCHE: Calciomercato Roma, salta la cessione | “Voglio vincere qui”

roma zaniolo
Nicolò Zaniolo e Josè Mourinho

Le decisioni più che discutibili dell’arbitro Orsato hanno incendiato gli animi giallorossi, rovinando una serata in cui la squadra ha messo in mostra grinta ed idee di gioco. A complicare ancora di più la trasferta torinese, poi, è arrivato l’infortunio rimediato da Nicolò Zaniolo. Un problema fisico che, fortunatamente, dopo lo spavento iniziale si è rivelato meno grave di quanto potesse sembrare. Ma che comunque rappresenta una frenata nel percorso che il calciatore sta facendo verso il pieno e completo recupero della forma fisica.

LEGGI ANCHE: Calciomercato Roma, bomba Zaniolo | Svolta in Serie A: i dettagli

Zaniolo, sospiro di sollievo | Il punto sulle sue condizioni

La buona notizia è arrivata dopo i primi esami. Il ginocchio di Nicolò ha retto. C’è stata una distorsione lieve, ma niente di troppo grave. Ora, però, bisognerà essere attenti nella gestione del ragazzo.

roma zaniolo
Nicolò Zaniolo ©GettyImages

Dal canto suo, Zaniolo vorrebbe provare ad essere in campo già contro il Napoli. L’ennesimo segno della dedizione e dell’impegno con cui il ragazzo sta affrontando questa stagione, che per lui dovrà essere quella della rinascita. L’occasione di un riscatto contro gli Azzurri, primi in classifica a punteggio pieno, lo tenta. La fretta di Zaniolo si è capita già domenica sera, quando ha insistito per andare direttamente a Villa Stuart per effettuare subito la risonanza, senza aspettare l’indomani. Sulla sua assenza in Conference non ci sono dubbi. Inutile rischiare per una partita che pare essere abbordabile. Ma per il Napoli l’opzione Zaniolo rimane sul tavolo di José Mourinho. Se invece non dovesse farcela, il 22 dovrebbe comunque essere a disposizione una settimana dopo, per l’altro big match contro il Milan. Magari, a quel punto, procedendo con prudenza e saltando la sfida infrasettimanale sul campo del Cagliari. Per la gestione della sua convalescenza è stato contattato anche il professor Fink, che ha ricostruito il ginocchio di Nicolò dopo il secondo infortunio. Intanto i Friedkin vorrebero coinvolgere anche il professro Ahlbaumer, punto di riferimento della loro clinica di fiducia a St. Moritz. Come scrive oggi Il Corriere dello Sport, l’obiettivo rimane quello di trovare una soluzione definitiva al problema. Una via che garantisca a Nicolò di non doversi fermare ancora.