Calciomercato Roma, tesoretto a sorpresa | Doppio addio

La Roma sta per tornare in campo, nella quattordicesima giornata di Serie A. Poco più di un mese ci separa al calciomercato di gennaio, un doppio addio può cambiare tutto.

Meno di due ore separano la Roma dalla gara dell’Olimpico. I giallorossi affronteranno il Torino, ma le attenzioni si concentrano anche sul futuro calciomercato di riparazione. Un nuovo scenario può modificare totalmente i piani giallorossi, ora il doppio addio è possibile. Tiago Pinto può sperare, si sogna un nuovo tesoretto.

Calciomercato Roma tesoretto
Tiago Pinto e Mourinho ©LaPresse

La stagione della Roma è entrata nel vivo. Tra poco meno di due ore i giallorossi torneranno in campo, ancora una volta allo stadio Olimpico. Mourinho ritroverà il calore del pubblico romanista, i tifosi si augurano di trovare la terza vittoria consecutiva dopo la sosta. Tante attenzioni, parallelamente al campo, si riversano anche sul mese di gennaio. Quella che si prospetta in casa giallorossa è una finestra di mercato decisamente movimentata, gli scenari continuano a cambiare giorno dopo giorno.

Leggi anche: Roma-Torino, le probabili formazioni dei quotidiani | Rebus in mediana

Calciomercato Roma, nuovo tesoretto a sorpresa?

Scenari di mercato sempre più mutevoli, in entrata come in uscita. Tiago Pinto dovrà essere abilissimo ad accontentare le non poche richieste del tecnico connazionale, con un occhio anche alle cessioni. Ecco che un nuovo tesoretto potrebbe concretizzarsi, con un doppio addio a sorpresa.

Buone notizie potrebbero arrivare per le casse giallorosse. Ad accendere le speranze di una doppia cessione a sorpresa è stata l’edizione odierna de Il Romanista. Secondo il quotidiano giallorosso non è da escludere in modo definitivo un tentativo di cessione di due esuberi pesanti. Parliamo di Federico Fazio e Davide Santon. Gli unici due fuori rosa rimasti, al momento in scadenza di contratto a giugno 2022. Nessuna intenzione da parte loro di rinunciare allo stipendio, sia chiaro, ma la possibilità che a gennaio pervengano offerte per loro rimane in piedi. Difficile che arrivi un club disposto a garantirgli lo stipendio percepito a Trigoria, questo è sicuro. Ma potrebbero comunque trovare una nuova destinazione, svincolandosi naturalmente dalla Roma, che risparmierebbe non poco alleggerendo il proprio monte ingaggi.