Roma-Juventus, il vento del Nord chiede la squalifica di Mourinho

Roma-Juventus, mancano poco più di 24 ore ad una delle gare più sentite del nostro campionato e notoriamente in grado di dar vita a polemiche e dibattiti.

Senza voler troppo pensare al passato, quantomeno quello più lontano, non mancano esempi recenti di dissapori e proteste arrivate dopo la gara. Basti pensare alle discussioni catalizzate dalle dubbie decisioni di Orsato in occasione dei 90 minuti dello scorso ottobre quando all’Allianz Stadium a deciderla fu un gol di Kean.

Roma
Roma squadra ©LaPresse

La speranza dei tifosi giallorossi è quella di poter innanzitutto assistere ad una sfida giocata degnamente dalla propria squadra, reduce dallo scacco di San Siro arrivato a conferma delle palesi difficoltà della rosa di imporsi nei big match. Ci si augura anche che possa trattarsi di 90 minuti caratterizzati da agonismo e intensità ma che non lascino spazio al contempo a sterili polemiche, come già troppe volte accaduto in questi mesi.

L’incontro resta più che impegnativo, soprattutto se si considera che la Juventus ha la stessa urgenza di fare punti della squadra dello Special One e, soprattutto, alla sua quasi completezza, a differenza delle non poche depauperazioni abbattutesi in casa Roma. Mourinho dovrà infatti fare a meno degli espulsi Karsdorp e Mancini. Allegri ha invece recuperato tre importanti pedine, come raccontatovi nella giornata di ieri.

Leggi anche —> Roma, Chiffi nell’occhio del ciclone | La decisione dell’AIA

Roma-Juventus, “Mourinho da squalificare”: la protesta

Calciomercato Roma
José Mourinho ©GettyImages

Al di là delle reiterate delusioni giallorosse, un altro fil rouge che pare aver contraddistinto questi mesi sono state le dichiarazioni accusatorie quanto sornioni spesso rilasciate dal tecnico. Molte, non poche volte, hanno toccato la gestione arbitrale, soprattutto nelle non rare occasioni in cui questo abbia suscitato dubbi alla piazza.

Non possiamo però ignorare un aspetto collegato proprio a José Mourinho e all’atteggiamento mediatico maturato fin qui. Ad attirare l’attenzione in particolare sono state le polemiche diffusesi sui social relative alla scelta di squalificare per un turno Massimiliano Allegri, dovuta alle offese rivolte al direttore Scozza dopo la partita con il Napoli. Ad esprimersi in merito è intervenuto il giornalista Fabio Ravezzani che ha così scritto su Twitter.

“Allegri è stato  squalificato ma Mourinho. Questo malgrado le dichiarazioni dopo la partita siano diametralmente opposte. Per la giustizia sportiva puoi dare pubblicamente del buffone o peggio ad arbitro e colleghi, ma guai se non ti rivolgi a loro in modo più che consono durante il match”.