Salta l’ex Lazio | Ribaltone dopo l’addio a Mourinho

Il club transalpino vorrebbe cercare di risolvere le sorti del campionato e pensa all’ex Roma per migliorare la situazione

La Roma si prepara ad abbracciare Sergio Oliveira, sbarcato in mattinata nella Capitale per volere di Mourinho. Il tecnico portoghese ha chiesto ai Friedkin un rinforzo per il centrocampo e il patron ha accontentato l’allenatore giallorosso. Tiago Pinto ha convinto sia il giocatore sia il Porto per prendere quello che sarà un nuovo centrocampista della Roma. Oliveira si unisce a Maitland-Niles, arrivato la prima settimana di gennaio per rinforzare la fascia destra.

Roma Sacramento Bordeaux
José Mouirnho ©LaPresse

A cambiare, però, non è stata solo la rosa, ma anche lo staff tecnico della Roma. Nei giorni scorsi, infatti, Joao Sacramento ha salutato la squadra e Mourinho dopo aver collaborato con lui già al Tottenham. Il vice dello Special One ha commentato la fine della sua avventura con una foto pubblicata sul suo profilo Instagram ufficiale. All’immagine ha accompagnato come messaggio: “Il 2021 si conclude con la fine di un ciclo di due anni passati con Mourinho e di cui sono molto orgoglioso“. Sacramento ha poi continuato: “Lavorare al tuo fianco è stato un sogno che si è avverato. Grazie Mister! Vi auguro il meglio“.

Leggi anche: Roma, ultim’ora ufficiale: positivo un altro calciatore della prima squadra

Roma, il Bordeaux pensa a Sacramento per il dopo Petkovic

Roma Sacramento Bordeaux
Joao Sacramento ©LaPresse

Dopo l’addio alla panchina della Roma come secondo, Joao Sacramento ha preso in considerazione l’idea di diventare primo allenatore di un club. Alcune voci nei giorni scorsi lo avevano dato molto vicino al Benfica B, ma secondo quanto riporta footmercato.net, il Bordeaux è sulle sue tracce. Il club francese sta passando un brutto periodo in Ligue 1 e, se le cose dovessero continuare ad andare male Sacramento potrebbe essere preso al posto di Vladmir Petkovic, alla Lazio dal 2012 al 2014. I Girondini sono diciassettesimi a un solo punto dalla zona retrocessione e l’arrivo di Sacramento potrebbe servire per cambiare le sorti della stagione. La situazione nel club, però, non è delle più rosee: sono sei giocatori, con gli stipendi più alti, che sono stati messi da parte a causa del basso livello delle prestazioni.