FIGC, ufficiale il nuovo protocollo Covid | Ecco cosa cambia

La FIGC ha diramato poco fa un comunicato ufficiale che chiarisce le norme relative al nuovo protocollo Covid per il calcio. 

Giornata di viglia in casa Roma, con i giallorossi che domani saranno chiamati a fare il proprio esordio in Coppa Italia. Allo Stadio Olimpico sarà di scena il Lecce, che cercherà di regalarsi un sogno contro una squadra di categoria superiore. José Mourinho, dopo la vittoria ottenuta domenica contro il Cagliari, non vuole cali di tensione e pretende la massima concentrazione dai suoi, visto che la Coppa Italia può essere un obiettivo importante per la Roma.

figc protocollo covid
©LaPresse

Intanto il calcio italiano si trova ancora una volta a fare i conti con l’aumento dei contagi di Covid-19. L’enorme e repentina diffusione della variante Omicron, che ha portato una crescita esponenziale dei positivi nel nostro Paese, non ha ovviamente risparmiato il Campionato di Serie A, alle prese con una serie di problematiche collegate alla pandemia. Molti i calciatori risultati positivi, con il conseguente slittamento di alcune partite fissate in calendario.

LEGGI ANCHE: Calciomercato Roma, secco no da Trigoria | L’obiettivo non cambia

FIGC, ufficiale il nuovo protocollo Covid | I dettagli

Rispetto all’emergenza sanitaria in corso erano arrivate, nella giornata di ieri, le parole della sottosegretaria allo Sport Valentina Vezzali sulla possibilità di tornare ad aumentare la capienza massima consentita negli impianti sportivi. Sempre nella giornata di ieri era arrivato poi il pronunciamento del Giudice Sportivo su uno dei match non disputati nelle scorse settimane, con l’assegnazione del 3-0 a tavolino per Udinese-Salernitana e la contestuale penalizzazione di un punto dei campani.

figc protocollo covid
Gabriele Gravina ©LaPresse

Oggi arriva un’altra importante novità. La Federazione Italiana Giuoco Calcio ha infatti ufficializzato le modifiche al protocollo Covid-19 applicato al calcio. Dopo le ultime polemiche la FIGC ha deciso di rivedere le norme generali, stabilendo lo stop obbligatorio dell’intero gruppo squadra a fronte di una percentuale di contagiati pari o superiore al 35%. Oggi, attraverso il comunicato ufficiale 142/A, la Federazione specifica i termini per calcolare questa percentuale. Il gruppo squadra dovrà infatti essere formato da 25 calciatori, iscritti in un elenco che dovrà essere comunicato via PEC dalle società alla Lega competente. In altre parole, nel caso in cui in una squadra venissero trovati 9 o più positivi, il nuovo protocollo imporrebbe uno stop alla società.