Calciomercato Roma, firma al ribasso | C’è la data

Il gm della Roma Pinto è pronto a intavolare le trattative per siglare il contratto con il protagonista del calciomercato giallorosso

Tiago Pinto è pronto a sedersi al tavolo per firmare il contratto. Il general manager della Roma in questi giorni si sta muovendo molto tra rinnovi e trattative di mercato. Dopo aver raggiunto l’accordo con Mile Svilar, portiere del Benfica classe 1999, il general manager della Roma è pronto a concludere un altro affare con uno dei protagonisti del calciomercato. I Friedkin chiedono molto alla sessione che arriverà in estate, in cui dovranno arrivare diversi rinforzi.

calciomercato roma rinnovo mkhitaryan
Tiago Pinto, general manager dell’area sportiva della Roma ©LaPresse

In pole position tra gli obiettivi di calciomercato della Roma, oltre a un regista, c’è Serginho Dest, terzino destro del Barcellona che costa 14 milioni. L’olandese, con passaporto Usa, è da tempo fuori dai piani di Xavi e potrebbe lasciare i blaugrana in estate. Il profilo piace molto a Tiago Pinto e a Mourinho, che stanno cercando il giusto rinforzo per la fascia destra. Inizialmente, l’arrivo di Maitland-Niles si pensava potesse aver risolto la situazione, ma l’ex Arsenal è scivolato piano piano in fondo alle gerarchie dello Special One.

Calciomercato Roma, Mkhitaryan pronto a rinnovare: c’è la data

calciomercato roma rinnovo mkhitaryan
Henrikh Mkhitaryan, attaccante della Roma ©LaPresse

Tra tutte le trattative per portare rinforzi a Trigoria, Tiago Pinto deve pensare anche ai rinnovi interni. Quello più importante di tutti per tempistiche è quello di Henrikh Mkhitaryan, che scade a giungo. Nonostante i Friedkin abbiano congelato tutti i discorsi di prolungamento, secondo calciomercato.com, Dan e Ryan sono pronti a incontrare l’armeno. L’ex Arsenal e Manchester United è diventato sempre più importante per Mourinho, che non vuole più privarsene. Dopo il derby c’è la pausa per le nazionale e in quei giorni l’entourage di Miki potrebbe incontrare Tiago Pinto per discutere il rinnovo. L’ingaggio di 4 milioni annui, però, è ritenuto abbastanza elevato per un trentatreenne e per questo l’armeno dovrebbe firmare al ribasso il rinnovo.