Roma, chi si rivede: com’è cambiato il Bodo/Glimt dopo il girone

La Roma incontrerà nuovamente i norvegesi ai quarti di Conference League, con i gialloneri che hanno modificato alcune cose

È di nuovo Roma contro Bodo/Glimt. Dai sorteggi di Nyon, i giallorossi sono stati accoppiati nuovamente con il club norvegese nei quarti di finale di Conference League. Si intrecciano nuovamente, quindi, le strade delle due squadre che già tra ottobre e novembre si sono affrontate nel girone della competizione. In quell’occasione, ad avere la meglio è stato il Bodo/Glimt che dalla doppia sfida con la Roma ha portato a casa ben quattro punti. In particolare, la gara di andata è stata una delle partite più brutte della stagione giallorossa.

roma conference league bodo/glimt come cambia rosa
Kjetil Knutsen, allenatore del Bodo/Glimt ©LaPresse

Il 21 ottobre 2021, infatti, in Norvegia è andata in scena la peggior sconfitta della stagione degli uomini di José Mourinho. All’Aspmyra Stadion, la Roma è stata sconfitta per 6-1 dai gialloneri che mai si sarebbero immaginati un risultato così largo. La gara è stata la scintilla per accendere le polemiche, con molte che hanno riguardato il valore della rosa e dei panchinari. Nella partita di ritorno allo Stadio Olimpico, poi, il Bodo/Glimt è riuscito a pareggiare 2-2, conquistando, così, il quarto punto dalla doppia sfida con la Roma.

Roma, ecco come è cambiato il Bodo/Glimt

roma conference league bodo/glimt come cambia rosa
Giocatori del Bodo/Glimt festeggiano dopo la partita con lo Zorya ©LaPresse

Rispetto a quei giorni di fine 2021, la Roma può dire di essere cambiata molto, anche a causa dei movimenti di mercato invernali effettuati da Tiago Pinto. Il calciomercato di gennaio, però, ha cambiato il volto anche del Bodo/Glimt che, rispetto alle sfide del girone, ha mutato il suo aspetto. Il tecnico Kjetil Knutsen, infatti, si è privato di ben quattro giocatori titolari che hanno preso parte alla doppia sfida con la Roma.

La prima cessione che salta all’occhio è quella di Erik Botheim, autore di una doppietta nella gara del 6-1 e di un gol nella partita di ritorno. La punta norvegese è stata ceduta al Krasnodar per 5 milioni. Un altro giocatore che è stato venduto è Patrick Berg, centrocampista che è finito sul tabellino dei marcatori sempre il 21 ottobre. Dei titolari della rosa, poi, hanno lasciato il Bodo/Glimt anche Frederik Bjorkan, terzino sinistro e Marius Lode, difensore centrale.