Non solo recompra per Abraham, c’è un altro accordo col Chelsea

Tammy Abraham è stato fin qui protagonista di una stagione da urlo. La Premier chiama, con diversi club interessati al numero 9.

La strepitosa stagione di Tammy Abraham sta facendo sognare i tifosi giallorossi. L’attaccante inglese, arrivato in estate per prendere il posto di Edin Dzkeo, ha immediatamente infiammato l’ambiente, scatenando un entusiasmo che non si è mai spento. Anche perché, nonostante un avvio di stagione sfortunatissimo e contraddistinto dai moltissimi legni colpiti, il numero 9 della Roma si è subito imposto come uno dei talenti più puri del nostro Campionato.

calciomercato roma abraham
Tammy Abraham ©LaPresse

Calarsi in maniera così rapida in una realtà diversa non era scontato. Eppure Tammy è riuscito a convincere immediatamente anche i più scettici tra i critici. E oggi, quando stiamo entrando nella fase decisiva della stagione, i 23 gol messi a segno tra tutte le competizioni sono un biglietto da visita importante. Così tanto che i numeri dell’inglese non sono sfuggiti a chi, in giro per l’Europa, sta ragionando su come rinforzare il proprio attacco nella prossima stagione.

Calciomercato Roma, l’altro accordo con il Chelsea per il futuro di Abraham

calciomercato roma abraham
Tammy Abraham ©LaPresse

E così dalla Premier League, il campionato che Tammy ha lasciato pochi mesi fa, piovono segnali di interesse per lui. Vi abbiamo già raccontato di come le due squadre di Manchester, l’Arsenal e il Tottenham di Antonio Conte stiano seriamente pensando ad Abraham in vista della prossima stagione. Come noto, l’accordo tra la Roma ed il Chelsea stipulato la scorsa estate prevede per i Blues la possibilità di riacquistare il calciatore nel 2023 per una cifra già fissata a 80 milioni di euro. Ma cosa accadrebbe se, in estate, arrivassero altre offerte?

Se lo domanda oggi Il Messaggero, che spiega come l’accordo tra i due club non vincoli la Roma, libera per la prossima estate di fare tutte le valutazioni che ritiene utili. L’unico impegno che i giallorossi hanno nei confronti del Chelsea è quello legato al cosiddetto matching right: se dovesse pervenire un’offerta per Abraham, la dirigenza dovrebbe informare i Blues, dando così loro la possibilità di pareggiarla. Dal punto di vista teorico e formale, quindi, Abraham potrebbe anche essere ceduto a un altro club che presentasse un’offerta irrinunciabile. A stoppare questa ipotesi sono, piuttosto, le idee chiare che tanto il calciatore quanto la Roma hanno dimostrato di avere. Si va avanti insieme, perché il bello deve ancora venire.