Classifica di Serie A stravolta, la Roma è terza

Secondo il dato la Roma sarebbe in piena lotta per lo scudetto, ma gli sbagli della squadra costano caso alla posizione nel tabellone

Chi sbaglia paga e la Roma lo sa bene. In questa stagione sono stati parecchi gli errori dei giallorossi, che ad oggi sono a 8 punti dalla zona Champions. Il sesto posto a stretto a Mourinho, con i 51 punti conquistati in 30 gare che sarebbero potuti essere sicuramente di più. Il club, infatti, ha pagato per diversi errori. I cali di concentrazione e di forma sono stati una spina nel fianco per Abraham e compagni, che spesso hanno perso punti per strada in modo banale.

roma terza expected goals
José Mourinho, allenatore della Roma ©LaPresse

Lo Special One si è trovato spesso a dover cambiare formazione alla Roma, alternando i giocatori in modo da dare un po’ di riposo a chi non ha mostrato la forma migliore. L’ultimo di questa lista è sicuramente Nicolò Zaniolo che è stato lasciato in panchina contro la Lazio. Il numero 22 è sembrato un po’ appannato soprattutto nella partita con il Vitesse e per questo il portoghese ha deciso di dargli una pausa. La stessa è stata riservata dai vertici dell’Aia ad alcuni arbitri dopo errori durante le partite della Roma, che sta trattando un colpo low cost in Serie A.

Roma, con gli Expected Goals giallorossi terzi in classifica

roma terza expected goals
Tammy Abraham, attaccante della Roma ©LaPresse

Se non ci fossero stati gli errori, soprattutto sotto porta, la Roma ora sarebbe terza in classifica a due punti dalla vetta. A riportarlo è Opta che, con i suoi dati sugli Expected Goals, mostra come i giallorossi sarebbero in piena corsa per lo scudetto. Gli Expected Goals o xG rappresentano il coefficiente di difficoltà di un gol. Più questo coefficiente è basso, più la rete è facile da segnare, di contro, più è alto e più sarà difficile la sua aspettarsi la sua realizzazione. È una statistica utilizzata per valutare le performance di una squadra e dei giocatori, in particolare gli attaccanti.

Se la Roma fosse riuscita a realizzare tutti i gol considerati facili da questa metrica, ad oggi avrebbe 15 punti in più rispetto alla reale classifica. Il cammino in Serie A, poi, sarebbe molto diverso. Secondo questa classifica la Roma avrebbe 19 vittorie 9 pareggi e solo 2 sconfitte, per un totale di 66 punti. I gol, poi, sarebbero 58.9, mentre quelli subiti 34.8.