Calciomercato Roma, ha vinto Mourinho: firma imminente

Pinto segna sul calendario il meeting prima dell’apertura del calciomercato per appore la firma sul contratto che lo legherà alla Roma

Fissata la data e cerchiata in rosso sul calendario di Tiago Pinto. Il general manager dell’area sportiva della Roma ha concordato con l’entourage del giocatore un incontro per firmare il contratto, prima dell’inizio ufficiale del calciomercato. Tutti i presupposti per la riuscita dell’affare ci sono, manca solo che le parti si vedano e mettano nero su bianco le loro intenzioni. Quella di Mourinho era averlo nella prossima stagione in giallorosso.

calciomercato roma rinnovo mkhitaryan
Tiago Pinto, general manager della Roma ©LaPresse

Il portoghese ha vinto la sua personale sfida ottenendo questa sigla sulle carte. Le lodi e i complimenti pronunciati nelle scorse settimane sono servite a convincere il calciatore e i suoi agenti a firmare l’accordo. Di intese la Roma ne sta cercando parecchie, con Tiago Pinto che vuole migliorare la rosa giallorossa come da piano. Nel progetto triennale dei Friedkin, che ha al centro Mourinho, c’è anche una rivoluzione della squadra. Due reparti che potrebbero essere rinforzati da questa firma sono attacco e centrocampo. Per quest’ultimo, poi, Pinto sta trattando un talento della Serie A, per cui ha aperto la sfida a Inter, Juve e Milan.

Calciomercato Roma, incontro fissato per il rinnovo di Mkhitaryan: ecco quando

calciomercato roma rinnovo mkhitaryan
Henrikh Mkhitaryan, attaccante della Roma ©LaPresse

Come riporta Il Tempo, tra una settimana ci sarà l’incontro tra la Roma e l’entourage di Henrikh Mkhitaryan. L’armeno, che a inizio anno temeva per la sua permanenza visti i precedenti con Mourinho, è al centro del progetto giallorosso. Vista la fiducia datagli dallo Special One e, come detto, le lodi alle sue qualità, hanno convinto l’ex Arsenal a rimanere a Roma. Nelle ultime gare, Miki è stato schierato da Mourinho nel centrocampo a cinque, ma con compiti diversi rispetto ai suoi soliti. Tolto il derby, in cui ha giocato alle spalle di Abraham, Henrikh ha svolto il ruolo del regista, essendo uno dei pochi in grado di saper gestire i ritmi. La sua visione di gioco è stata sottolineata in alcune conferenze stampa da Mourinho, che spera di poterlo utilizzare anche il prossimo anno.