Fiorentina-Roma, Guida e il VAR nell’occhio del ciclone: Marelli rincara la dose

Fiorentina-Roma, la decisione dell’arbitro Guida di decretare il calcio di rigore ai Viola sta scatenando accesi dibattiti: Marelli non ha dubbi.

La Roma rimedia una brutta sconfitta contro la Fiorentina, che si impone 2-0 al termine di una gara nella quale gli uomini di Italiano sono stati bravissimi a capitalizzare lo sprint iniziale, viziato però dai dubbi sollevati sulla decisione dell’arbitro Guida di assegnare il calcio di rigore su (presunto) contatto Karsdorp-Gonzalez.

Nico Gonzalez ©LaPresse

In realtà, l’attaccante argentino era già in caduta dopo essere riuscito ad eludere la marcatura di Mancini e – entrato in area di rigore – si lascia cadere senza che Karsdorp affondi il tackle. Guida, però, va a rivedere l’episodio al monitor, dopo un lungo conciliabolo con Banti al VAR, contro cui si è scagliato José Mourinho nel post partita, e decide di assegnare il calcio di rigore. Luca Marelli, che già a caldo aveva espresso tutte le perplessità del caso in merito a questa decisione arbitrale, al fischio finale è ritornato sull’argomento, rincarando la dose.

Fiorentina-Roma, le parole di Marelli sul rigore concesso

Bonaventura ©LaPresse

Marelli non ha usato mezze misure per giudicare assolutamente inesistente il rigore concesso ai gigliati. Ecco le parole del commentatore tecnico arbitrale, intervenuto nel post partita a DAZN. “Questo rigore è inesistente e non mi spiego l’on field review che ha messo in difficoltà Guida. Non ci sono assolutamente i parametri per la chiamata al VAR.”