Rivoluzione Scudetto in Serie A: ora è UFFICIALE

La FIGC ha deciso per una svolta importante in Serie A. E’ ufficiale l’introduzione dello spareggio per lo Scudetto, ecco l’annuncio.

Novità importantissima quella appena comunicata dalla Federazione Italiana. Lo Scudetto potrà essere assegnato tramite spareggio, ora è ufficiale. La FIGC riscrive le regole d’assegnazione del Tricolore, ecco cosa cambierà nella Serie A. A metà agosto inizierà una stagione piuttosto anomala, infatti tra novembre e dicembre ci sarà uno stop di due mesi. Lo stesso Josè Mourinho ha deciso di cambiare i piani della pre season in casa giallorossa, annullando la partecipazione al Trofeo Gamper contro il Barcellona. Ma non sarà solo la pausa invernale la novità della stagione 2022/23, ecco l’annuncio da parte della FIGC sullo spareggio Scudetto.

FIGC
Pallone Serie A ©LaPresse

La FIGC stravolge i criteri d’assegnazione dello Scudetto in Serie A. Una vera e propria rivoluzione, con l’ingresso dello spareggio in caso d’arrivo a pari punti. Nel Consiglio Federale che si è tenuto quest’oggi sono state ufficializzate una serie di novità in vista della prossima stagione, con un cambiamento epocale in caso di arrivo in vetta a pari punti. Ipotesi che si sarebbe potuta manifestare proprio nella scorsa stagione di Serie A, col Milan che poi ha avuto la meglio in classifica sui rivali cittadini dell’Inter. Ecco cosa succederà il prossimo anno in caso di arrivo appaiati in testa al campionato.

Rivoluzione Scudetto in Serie A: ora è UFFICIALE

Scudetto Serie A
Logo FIGC ©LaPresse

Il Consiglio Federale ha reso permanente la regola delle cinque sostituzioni. Inoltre, in caso di gare che prevedano tempi supplementari, anche il sesto slot sarà a disposizione degli allenatori, ma a questo ci siamo abbastanza abituati. Il cambiamento vero e più radicale è rappresentato dall’assegnazione Scudetto in caso di arrivo a pari punti. Lo spareggio sarebbe giocato solo nei 90 minuti, niente supplementari e direttamente calci di rigore in caso di pareggio ulteriore. Nel caso invece, pur remoto, che arrivino tre squadre a pari punti in vetta alla classifica ci sarebbe una classifica avulsa che escluderebbe la terza classificata. La Serie A 2022/23 inizierà nel segno della rivoluzione, non solo per quel che riguarda il calendario.