Roma e Zaniolo, accordo trovato per la multa: richiesta inviata

La Roma trova un accordo riguardo la multa ai danni di Nicolò Zaniolo. Ecco la richiesta inviata dal club giallorosso alla Figc. 

Il nome di Nicolò Zaniolo continua ad infiammare il calciomercato estivo in casa Roma. Ma ora le attenzioni intorno al numero 22 non riguardano il suo possibile addio, ma quello che è successo a margine della festa per la vittoria della Conference League. La Roma ha riportato in bacheca un trofeo che mancava da quattordici anni, grazie proprio alla rete di Nicolò Zaniolo, nell’indimenticabile notte di Tirana. Il giorno dopo la notte della vittoria, durante i festeggiamenti con pullman scoperto, lo stesso Zaniolo è stato oggetto di un’indagine da parte della Figc.

Roma Zaniolo
Nicolò Zaniolo ©LaPresse

Ma cosa è stato a far scattare l’indagine federale? Il numero 22 giallorosso è reo di aver intonato un coro contro i rivali della Lazio. Nicolò Zaniolo è stato autentico mattatore della festa sul pullman scoperto, e l’aver intonato con il microfono il coro: “Lazio Lazio Vaff…” lo ha fatto finire sotto indagine da parte della Figc. Situazione analoga a quella venutasi a creare in casa Milan, dove non sono mancati sfottò nei confronti dei cugini dell’Inter durante la festa dei rossoneri. Ora, secondo quanto riferito da Il Tempo, la società giallorossa avrebbe trovato l’accordo con la Figc riguardo la multa da infliggere a Zaniolo.

Roma e Zaniolo, accordo trovato per la multa: richiesta inviata

Roma Zaniolo
La Roma festeggia la vittoria della Conference League

La società giallorossa ha inviato alla Federazione una richiesta di patteggiamento dopo il coro contro la Lazio cantato da Zaniolo. I legali della famiglia Friedkin hanno proposto alla Figc una somma di 4mila euro, da pagare sia dalla Roma che dallo stesso Zaniolo. Le due sanzioni andranno direttamente devolute nelle casse dell’ente benefico, Roma Cares. Ora manca solo l’ok finale da parte della Procura Federale ma si tratta davvero di una formalità. In tutto questo resta ancora da sciogliere il nodo di calciomercato che ruota intorno al numero 22 giallorosso, ieri l’incontro tra l’agente e la Juventus che può rappresentare un nuovo spartiacque circa il suo futuro immediato.