Calciomercato Roma, stop Wijnaldum e cambio di strategia: tripla opzione

Calciomercato Roma, il brutto infortunio occorso a Gini Wijnaldum obbliga Tiago Pinto al cambio di strategia. Spunta la tripla opzione in Serie A

Oggi la Roma torna a giocare in campionato allo stadio Olimpico. Alle ore 18:30 la squadra giallorossa ospiterà nello stadio di casa la neo-promossa Cremonese. Oltre all’attesa della gara tante attenzioni sono rivolte al terribile infortunio nel quale è incappato l’ultimo acquisto della campagna estiva giallorossa, Gini Wijnaldum. Il centrocampista olandese deve fare i conti con la frattura della tibia della gamba destra. In attesa di capire il percorso riabilitativo, che sarà in ogni caso lungo, ora Tiago Pinto è costretto a correre ai ripari a centrocampo.

calciomercato Roma
Tiago Pinto e Josè Mourinho ©LaPresse

Come un fulmine a ciel sereno la notizia dell’infortunio a Wijnaldum ha turbato non poco la vigilia di Roma-Cremonese in casa giallorossa. Il centrocampista, da poco prelevato dal PSG, ha riportato la frattura composta della tibia destra. Le prossime ore saranno fondamentali per capire il percorso terapeutico da intraprendere e valutare i tempi di recupero, in ogni caso si parla di un lungo stop per il calciatore olandese. Ed ora la coperta a centrocampo si fa più striminzita per Josè Mourinho, già orfano del giovane Ebrima Darboe dopo la lesione del legamento crociato questa estate.

Calciomercato Roma, stop Wijnaldum e cambio di strategia: tripla opzione

calciomercato Roma
Makengo ©LaPresse

Sul fronte del calciomercato in entrata il nome più caldo in casa giallorossa continua ad essere quello di Andrea Belotti. In attesa dell’effetto domino che liberi spazio in attacco al Gallo, Tiago Pinto può rituffarsi sul mercato a caccia di occasioni a centrocampo. E, secondo il sito Calciomercato.it, c’è una rosa di tre nomi in ascesa sul taccuino del general manager portoghese. Il primo porta ancora una volta a Davide Frattesi, a lungo corteggiato per un eventuale ritorno a Trigoria. L’ostacolo resta la mancata intesa col Sassuolo sul cartellino del centrocampista, con la società emiliana che ha già effettuato due cessioni dolorose come quella di Scamacca e Raspadori.  L’altra porta a guardare a Denis Zakaria, centrocampista svizzero della Juventus che sembra esser tornato sul mercato dopo il mancato addio a Rabiot. L’ultima pista porta invece in casa Udinese, dove il profilo di Makengo potrebbe rappresentare un’occasione last-minute per il general manager giallorosso.