Calciomercato Roma, Modric ha già deciso

Calciomercato Roma, Mourinho crede ancora al massimo nel progetto giallorosso e sogna un top player per aumentare la competitività della squadra.

Per ora è arrivato Ola Solbakken, che a partire da oggi potrà iniziare ad allenarsi insieme ai suoi nuovi compagni. Poi, entro la fine del mese di gennaio, il general manager Tiago Pinto cercherà di regalare qualche altro innesto a José Mourinho utile a consolidare la rosa.

Luka Modric, centrocampista della Croazia e del Real Madrid ©LaPresse

A giugno, invece, l’obiettivo consisterà nel portare nella capitale un top player in grado di rendere la Roma ancora più competitiva ad alti livelli.

Nella lista del manager giallorosso, in particolare, è finito Luka Modric reduce da un Mondiale concluso al terzo posto con la Croazia. Il centrocampista, nonostante i 37 anni, ha dato dimostrazione di essere ancora uno dei migliori interpreti nel proprio ruolo risultando spesso determinante per le sorti della sua squadra. Il contratto che lo lega al Real Madrid, come noto, scade a giugno. Una vera e propria opportunità di mercato, quindi, su cui il club ha iniziato a riflettere anche alla luce delle difficoltà a cui la squadra è andata incontro in questa prima parte della stagione.

Orfano di Georginio Wijnaldum, il tecnico originario di Setubal è dovuto ricorrere nella maggior parte dei casi a Nemanja Matic e Bryan Cristante. Due elementi abili in fase di costruzione e con una buona conclusione da lontano, ma non di certo dinamici. Una criticità, questa, che, unita allo scarso filtro offerto dal serbo e dall’ex Milan, ha mandato spesso in crisi il reparto difensivo. L’acquisto di Modric, invece, consentirebbe di risolvere, in un colpo solo, tutte le problematiche. La pista che porta verso la fumata bianca, però, appare tutt’altro che agevole.

Roma, niente Modric: il suo obiettivo è rinnovare con il Real Madrid

Modric infatti, stando a quanto riportato nell’edizione odierna di “Marca”, ha intenzione di restare al Real Madrid per almeno un altro anno. Le Merengues, almeno fino a questo momento, non ha messo sul piatto alcuna proposta di prolungamento tuttavia il rapporto tra le parti è talmente tanto buono che basterà un incontro per pervenire all’intesa.

José Mourinho allenatore della Roma ©LaPresse

Per lui, di recente, si sono fatti avanti diverse società. È il caso dell’Al Nassr che, dopo aver ingaggiato Cristiano Ronaldo, ha sognato il clamoroso bis. Anche l’Inter Miami, sulle tracce pure di Lionel Messi, si è mostrato piuttosto interessato. Niente da fare. In caso, se ne riparlerà nel 2024. Il suo matrimonio con il Real, salvo sorprese, è destinato ad andare avanti. Con buona pace della Roma, che dovrà spostare il mirino altrove.