Calciomercato Roma, intreccio con la Lazio: Mou e Sarri sono pronti

La Roma, in questi giorni, vuole cedere un giocatore ormai poco gradito da Mourinho ma l’operazione è soggetta ad una serie di condizioni.

Per il momento è arrivato soltanto Ola Solbakken, ritenuto l’elemento ideale per rendere più imprevedibile la manovra offensiva. Ma non finirà qui. La Roma, infatti, entro la fine di gennaio proverà ad ingaggiare ulteriori elementi di qualità. Ogni nuovo acquisto, però, dovrà essere preceduto da qualche cessione.

José Mourinho, allenatore della Roma ©LaPresse

Sono diversi gli elementi della rosa ad avere un futuro incerto. Edoardo Bove, ad esempio, piace a numerose squadre di Serie A: l’elenco, in particolare, comprende il Sassuolo, la Salernitana ed il Verona. Una cessione a titolo temporaneo consentirebbe al classe 2003 di giocare con maggiore regolarità e proseguire nel proprio percorso di crescita tuttavia il club lo lascerà andare soltanto dopo aver ricevuto garanzie sul recupero di Georginio Wijnaldum.

In lista di sbarco c’è pure Eldor Shomurodov, ritenuto ormai una riserva da José Mourinho. L’uzbeko, fin qui, ha collezionato appena 6 presenze in campionato più altre 2 in Europa League, per un totale di 151 minuti trascorsi all’interno del rettangolo di gioco. Per lui, in questi giorni, si è fatto avanti il Torino alla ricerca di un elemento affidabile in fase realizzativa dopo l’infortunio subito da Pietro Pellegri. Il colpo è possibile ma è soggetto ad una serie di condizioni ben precise.

Roma, la cessione di Shomurodov soggetta a condizioni

In primis, va trovato l’accordo in merito alla formula. I granata spingono per il prestito con diritto di riscatto. Il direttore generale Tiago Pinto, dal canto suo, preferirebbe inserire nell’intesa l’obbligo di riscatto in modo tale da monetizzare l’addio dell’ex Genoa. Il Toro, inoltre, prima di prenderlo dovrà cedere Antonio Sanabria finito nel mirino del tecnico della Lazio Maurizio Sarri.

Antonio Sanabria, attaccante del Torino ©LaPresse

Una trattativa, questa, ancora tutta da imbastire stando a quanto si legge nell’edizione odierna de ‘Il Corriere dello Sport’. I biancocelesti, nel corso della sessione di mercato invernale, vorrebbero regalare a Maurizio Sarri un vice di Ciro Immobile senza tuttavia spendere cifre rilevanti. Un vero e proprio gioco ad incastri, la cui soluzione appare ancora distante. Mourinho, intanto, freme. Per acquistare rinforzi serve sfoltire la rosa ma il tempo a disposizione, ogni giorno che passa, è sempre meno.